Un bicchiere di vino libera il pensiero creativo

Filed under In evidenza

Un bicchiere di vino o una pinta di birra aiutano a liberare la creatività, secondo un nuovo studio pubblicato nel ‘Journal Consciousness and Cognition’.

Anche se si ritiene che l’emisfero sinistro del cervello sia responsabile del pensiero pratico, logico e organizzato, il processo che stimola la creatività, sembra che sia più complesso.

“L’alcol è legato alla creatività”, ha affermato l’autore principale dello studio Mathias Benedek, professore dell’università di Graz, in Austria. “Precedenti ricerche avevano scoperto che quasi la metà dei grandi scrittori bevevano. Ora, abbiamo scoperto che una piccola bevanda può davvero aiutare in alcuni aspetti della creatività”.

Il bere moderato potrebbe rendere un po’ difficile concentrarsi sul lavoro, ma “Potrebbe funzionare bene per qualcuno che sta seduto per concepire idee creative o di brainstorming in una sala di consiglio”, ha suggerito Benedek.

Per giungere alle loro conclusioni i ricercatori hanno dato a un gruppo di partecipanti una bottiglia di birra normale, mentre a un altro gruppo una birra non alcolica, apparentemente identica all’altra.

Ai partecipanti sono stati quindi assegnati una serie di compiti di associazione di parole.

E’ emerso che coloro che avevano bevuto alcool mostravano più probabilità di trovare il legame tra le parole, rispetto ai non bevitori.

Lo studio ha anche rivelato che coloro che consumavano alcool avevano meno attenzione e ‘controllo cognitivo’.

L’alcool rende più difficile tenere in considerazione tutti i parametri del compito assegnato, dice lo studio, ma può anche aiutare ad arrivare a una soluzione da un’altra direzione. Inoltre distogliendo l’attività centrale, l’alcol permette di sfruttare l’inconscio per trovare soluzioni alternative.

 

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login