Summer Jamboree a Senigallia dal 26 luglio al 6 agosto 2017

Filed under Intrattenimento, Italia, Notizie, Regioni

Non servono occhiali 3D per immergersi nella vivace entusiasmante multidimensione del sogno americano anni ’40 e ’50, che anche quest’anno prenderà corpo – con tante novità – a Senigallia (AN – Marche). Dal 26 luglio al 6 agosto, gonne a ruota, Jeans con la cimosa, ciuffi impomatati, feste swing, scarpe bicolore, le ragazze con le gonne a matita (pencil skirt) ed il foulard al collo, i ragazzi con le T-Shirt con la manica risvoltata, scintillanti auto d’epoca, moda glamour, spensieratezza, allegria, ballo in stile e tanata musica rock and roll conquisteranno l’elegante città di Senigallia e la sua spiaggia di velluto, al richiamo del “Summer Jamboree”, Festival internazionale di musica e cultura dell’America anni Quaranta e Cinquanta arrivato alla sua 18^ edizione, organizzato dalla società Summer Jamboree e sostenuto dal Comune di Senigallia con la collaborazione di Regione Marche e la partecipazione della Camera di Commercio di Ancona. Sarà un anno speciale. Con le 18 candeline matura infatti anche l’età per un nuovo salto qualitativo, una evoluzione in senso artistico, di gestione degli spazi e di proposte diffuse che porterà un respiro ulteriore a questo atteso appuntamento dell’estate italiana già ben rodato.

Le centinaia di migliaia di appassionati che ogni anno accorrono da ogni parte del globo per la ormai proverbiale “hottest rockin’ holiday on Earth” troveranno un festival ancora più festival, sempre più integrato nei suggestivi spazi urbani di Senigallia. Nuove ambientazioni in città, più spazio a disposizione per le attività in programma come gli 8000 mq del nuovo importante set del Festival nella rinata Piazza Garibaldi, nuovi progetti artistici pionieristici attendono i fan. La line up artistica del festival farà come sempre la differenza e potrebbe accadere che la mano bianca e la mano nera tornino a incontrarsi come quando nacque il rock and roll, mettendo d’accordo i fan del jamboree con chi segue altri generi, al di là degli steccati, nel nome della buona Musica. Il “Summer Jamboree” #18 si accenderà un po’ alla volta dal 26 luglio, con tre giorni di prefestival allargato, per entrare poi nel vivo ufficialmente dal 29 luglio, attivando tutti gli spazi coinvolti. La città di Senigallia resterà il faro mondiale del rock and roll fino al 6 agosto. Tra le novità che accoglieranno i fan ci sarà il Rockin’ Village Vintage Market aperto già da mercoledì 26 luglio, per il divertimento e lo shopping ricercato di fedelissimi e curiosi. Sempre più qualificata la proposta di food&beverage tematici disponibile durante il Festival. Tra le proposte curiose, audaci e pionieristiche della Direzione Artistica curata da Angelo Di Liberto, quest’anno ce ne sono due in particolare: gli interventi a sorpresa di un Coro Gospel che si esibirà domenica 30 luglio in Piazza Garibaldi, nel segno di un dialogo interraziale e interreligioso; la partecipazione della storica Accademia Mandolinistica Napoletana con un progetto speciale intitolato “Rockin’ Mandolino”. Venerdì 4 agosto, questo organico di mandolini, mandole e mandoloncelli sperimenterà infatti un repertorio rock and roll e swing, con arrangiamenti ad hoc per il “Summer Jamboree”. I fan troveranno diverse novità anche in termini di palchi: al main stage del Foro Annonario, risponderà un rinnovato Kraken Stage alla Rocca Roveresca che cambia posizione rivolgendo il fronte a Piazza del Duca. A questi due si aggiungerà il nuovo palco in piazza Garibaldi, venue già battezzata in tempi non sospetti, nel 2007, dall’indimenticabile concerto di Jerry Lee Lewis. Novità appetitose che si aggiungono ad una line up da urlo e ai vari must del Festival: il Burlesque show (Venerdì 4 agosto al tetro La Fenice), l’Hawaiian Party sulla spiaggia (Mercoledì 2 agosto), il Rock and Roll Show con la Abbey Town 22 Pieces Big Band e tanti ospiti, (sabato 5 agosti) il Dance Show e tante occasioni di ballo anni Cinquanta, nove giorni di Dance Camp (29 luglio 6 agosto) con i migliori ballerini della scena mondiale (iscrizioni già aperte), i dopofestival nell’incantevole Rotonda a Mare, oltre 250 DJ set di grande intrattenimento musicale di esperti djs internazionali, il park di auto storiche americane (in Piazza Garibaldi) che quest’anno in occasione del quarantennale della scomparsa di Elvis Presley ospiterà la Cadillac Fleetwood Broughman targata 1-Elvis, che si dice essere stata l’auto più amata da Elvis tra le 220 possedute, tantoché la guidava sempre personalmente senza avvalersi dell’autista. Acquistata nel 1974 presso il Madison Cadillac di Memphis, il Free Boot Sale di domenica 6 agosto (con la novità della preiscrizione) dedicato ai privati che vogliano vendere le proprie cose anni ’40 e ’50 e il gigantesco Rockin’ Village con il Vintage Market più cool di sempre, aperto alla Rocca Roveresca, in Piazza del Duca, Piazza Manni e Portici Ercolani dal 26 luglio al 6 agosto e poi in Piazza Garibaldi dal 29 luglio al 6 agosto dalle 17 alle una di notte. La programmazione del Summer Jamboree #18 aprirà qualche giorno prima del 26 luglio con una iniziativa speciale: Dal 22 Luglio al 6 Agosto nell’appena restaurato Palazzetto Baviera in Piazza del Duca ci sarà la mostra ELVIS PRESLEY MUSEUM Collezione privata. A 40 anni dalla sua scomparsa 95 cimeli di Elvis Presley in mostra. Orario: 16.00 – 24.00. Ingresso € 8 (ingresso gratuito fino a 10 anni)

LINE UP ARTISTICA
Quest’anno si partirà in quarta con i big statunitensi: per la prima volta in Europa, il 30 luglio si esibiranno i mitici doo wop boys Del Satins di Stan Zizkae, il 29 la star Chris Montez a cui fecero da spalla anche quattro giovanissimi Beatles e il 28 luglio una leggenda del genere, Roy Gaines. Il 28 luglio, in prefestival, il palco del Foro Annonario si accenderà dunque per l’inossidabile Roy Gaines, una leggenda della musica americana che oltre a togliersi lo sfizio di interpretare se stesso nel film “Il colore viola”, ha suonato tra gli altri con Ray Charles e Billie Holiday. Attraverso la sua chitarra potremo ascoltare il suono di quasi 80 anni di musica autenticamente statunitense. Il giorno successivo, 29 luglio, il “Summer Jamboree” accoglierà il mitico Chris Montez. La sua versione della ballata “The more I see you” è tra le più diffuse e scelte nel cinema, per esempio apre una famosa scena nel film “Frantic” di Polanski. Ponte ideale tra la fine del rock anni Cinquanta e l’avvento del twist, Montez darà l’avvio ufficiale al Festival, lasciando poi il palco principale il giorno dopo (30 luglio) ai big più big di quest’anno: i doo wop boys Del Satins (di Stan Zizkae), anticipati da The Frigidaires e da un Dance Show. Sarà la loro prima volta in Italia e non vedono l’ora di far rivivere le autentiche sonorità doo-wop degli esordi, con le quali vinsero la “Battaglia delle band” nella leggendaria New York del 1958, affermandosi sulle scene internazionali. L’ospite che quest’anno più rappresenta il trait d’union fra passato e presente è James Hunter Six (UK), formidabile voce R’n’B inglese con band originale. Voce da ascoltare anche quella di Jake Penrod (USA) molto giovane e già molto ammirato dal pubblico così come dai suoi colleghi. Autore e compositore, polistrumentista, Penrod mantiene vivo il country delle origini (Texas twang, honky tonk) e ha ricevuto diversi premi importanti. A festeggiare i 18 anni di “Summer Jamboree” arriveranno da tutto il mondo: dall’Australia, dalla Cina, dagli Stati Uniti e da tutta Europa. Volerà in Italia dall’Australia, dove è un riferimento assoluto per il genere rockabilly, il chitarrista Pat Capocci, tra i nomi più attesi di questa edizione, mentre arriveranno dalla Cina i Rolling Bowling, miglior band di questo genere nel paese dei discendenti del Drago. Dagli Stati Uniti, in ottima compagnia accanto ai big The Del Satins, Chris Montez e Roy Gaines, arriverà un nutrito gruppo di artisti che comprende Carl Sonny Leyland, formidabile pianista americano di riferimento per musicisti famosissimi tra cui Chuck Berry e Billy Lee Riley; Luke Winslow King, artista eclettico e capace di contaminare i mood delle epoche in perfetto stile New Orleans (città da cui proviene); Kristyn Harris, giovanissima texana che ha appena vinto un riconoscimento come miglior cantante country e che sarà a Senigallia in esclusiva nazionale. Dalla Spagna una coinvolgente band di swing che fa impazzire i ballerini con arrangiamenti anche innovativi, gli O Sister! Forte come sempre la rappresentanza dal nord Europa, a cominciare dagli olandesi C Jerome’s The Jetsetters che oltre a tenere il palco della Rocca come gruppo principale, presteranno la loro versatilità per dare supporto anche come backing band. Si continua con la britannica “famiglia del rock and roll” The Class of 58, padre, madre e due figli, bravissimi nelle armonizzazioni con il doo wop, così come con il boogie e il rockabilly. Arriva dall’Inghilterra anche il giovanissimo Lew Lewis, 23 anni di grinta e predisposizione per il genere anni Cinquanta, che dopo aver partecipato a grandi festival come il Viva Las Vegas, non vedeva l’ora di essere nella line up del “Summer Jamboree”. Si continua con gli imperdibili Trickbag, band con componenti svedesi, finlandesi e inglesi, capace di miscelare un R’n’B esplosivo al primo ascolto e con l’ancora più ritmico Joakim Thinderholt, giovane considerato tra i migliori artisti norvegesi di R’n’B e Blues tradizionali. Definiti “dinamite pura” sul palco, tornano gli svedesi Domestic Bumblebees, mentre dalla Germania potremo ascoltare il bravissimo pianista Rockin’ Piano Sam in quartet con i bravissimi Don Diego Trio, che durante il festival potremo ascoltare sia come band principale che come backing band. Gioca in casa l’immancabile pilastro, amico e fan del Festival, Greg, talentuoso artista che torna ad animare il “Summer Jamboree” con diverse formazioni. A Greg and the Rockin’ Revenge sarà affidata l’apertura del prefestival del 26 luglio, in avvicendamento sul palco della Rocca con gli altrettanto immancabili Good Fellas. Super ospite di questa serata di apertura sarà Rachel Doe, cantante italo-ghanese dalla voce potente e calda. Il contributo italiano a questa edizione del “Summer Jamboree” si conferma validissimo. Divertimento assicurato con i marchigiani The Good Vibrations, che insieme a Little Taver & His Crazy Alligators, Jolly Rockers e special guests Greg & Max Paiella, accenderanno il sempre memorabile appuntamento a piedi nudi con l’Hawaiian Party in spiaggia. Per tutto il Festival, gli appassionati si divertiranno con lo Swing e R’ n’B di qualità dei Sugar Daddy and the Cereal Killers, con il rockabilly dei siciliani Vince and the Sun Boppers, spesso ospiti in contesti internazionali, con Rudy Valentino e i Baleras, con i Blind Rats, con i marchigiani The Catfishers (una delle poche band drumless che portano il fiddle e l’armonica sul palco), con The Indians, con The Western Spaghetti di Lucky Linetti che presenterà il nuovo disco.

Il Summer Jamboree è organizzato dalla società Summer Jamboree e sostenuto dal Comune di Senigallia con la collaborazione di Regione Marche e la partecipazione della Camera di Commercio di Ancona. Sponsor ufficiali della XVIII edizione del Festival: Birra Forst, Kraken, Matusalem, Jose Cuervo, Pinot di Pinot Gancia, Russian Standard, Macario retrò drink, Wind Tre, Prometeo Estra, Centro Commerciale Ipersimply. Partner etico: Lega del Filo d’Oro.
Info per il pubblico: www.summerjamboree.com _ www.facebook.com/SummerJamboree

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login