L’uso dei social rende i giovani ansiosi

Filed under In evidenza, Lifestyle, Salute, Tecnologia

L’uso dei social network, come Facebook, Instagram e Twitter, rende i giovani più ansiosi e paurosi, secondo un nuovo sondaggio fatto nel Regno Unito.

L’indagine, che ha coinvolto oltre 10.000 giovani di età compresa tra i 12 e i 20 anni, suggerisce che il cyberbullismo è diffuso in Rete.

Un giovane su tre ha dichiarato nell’intervista, di aver vissuto la paura del cyberbullismo.

Secondo l’indagine, fatta da Ditch the Label, organizzazione non profit contro il bullismo, il 40 per cento dei partecipanti si sente male se nessuno mette un ‘mi piace’ su un selfie e il 35 per cento lega la sua autostima al numero di seguaci.

Il sette per cento dei giovani utenti della Rete ha dichiarato di essere stato oggetto di bullismo sulle app per foto di Facebook.

Ha ricevuto molestie il 6 per cento dei giovani su Facebook, il 5 per cento su Snapchat e il 2 per cento su Twitter.

Quasi la metà (il 47 per cento) dei giovani ha dichiarato di aver detto cose cattive sui social media e molti hanno offerto solo una versione modificata della loro vita.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login