Nuota dopo un tatuaggio e muore

Filed under In evidenza, Lifestyle, Salute
Un uomo con un nuovo tatuaggio ha ignorato il consiglio di non nuotare ed è morto a causa del batterio Vibrio vulnificus.
Il soggetto avrebbe dovuto aspettare due settimane prima di nuotare col nuovo tatuaggio.
Il 31enne si è bagnato nel Golfo del Messico, dopo soli cinque giorni che aveva fatto un tatuaggio religioso.
Ha sviluppato una setticemia quando il tatuaggio, che rappresentava un crocifisso e un paio di mani in preghiera, è stato infettato nelle acque calde dell’Oceano Atlantico, tra il Messico e l’America.
L’uomo ha accusato febbre, lividi freddi e un’eruzione sorta vicino al tatuaggio, che si è deteroriata in due giorni.
Il paziente è stato ammesso in ospedale, ma la sua gamba era già diventata viola.
Benché fosse stato sottoposto a un trattamento iniziale aggressivo,ha sviluppato uno shock settico ed è morto.
Il caso è stato riportato dal British Medical Journal Case Report.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login