UA-72767483-1

Fare movimento per combattere l’insonnia

Filed under In evidenza, Lifestyle, Salute
Se si soffre di insonnia è meglio abbandonare i sonniferi e optare per l’esercizio fisico.  L’esercizio fisico non è abbastanza efficace come i sonniferi, ma questi ultimi sono estremamente pericolosi e non fanno meno male di fumare un pacchetto di sigarette al giorno. Questi farmaci causano infezioni, cadute e demenza negli anziani, oltre a perdere la loro efficacia dopo poche settimane.
L’esercizio fisico oltre a giovare al sonno contrasta l’apnea del sonno, un disturbo pericoloso in cui si smette temporaneamente di respirare per un massimo di un minuto durante la notte.
Muoversi è utile anche per disturbi quali le gambe senza riposo.
L’esercizio fisico, poi, fa sentire meno depressi e migliora l’umore.
D’altra parte, il sonno disturbato è un fattore chiave di rischio per le malattie come ictus, attacco di cuore, pressione arteriosa alta, diabete e obesità.
Gli esperti raccomandano di camminare velocemente, andare in bicicletta o fare un altro esercizio fisico che aumenti la frequenza cardiaca, per 2 ore e mezzo alla settimana, insieme ad esercizi di forza o resistenza da fare per due giorni alla settimana.
Anche muoversi all’aperto è utile, perché la luce può contribuire a promuovere il sonno, l’esposizione alla luce aiuta a regolare l’orologio del corpo.
Il momento migliore della giornata per fare movimento è la mattina, ma, al limite ci si può muovere a qualsiasi ora, specialmente se si è gufi (si è più attivi di sera) e non allodole (ci si sveglia presto la mattina).
Fonte CNN

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login