UA-72767483-1

La tecnica millenaria che migliora l’orgasmo

Filed under In evidenza, Lifestyle, Salute

Molte donne hanno difficoltà a raggiungere l’orgasmo durante un rapporto sessuale. Una tecnica millenaria è stata da poco riscoperta e resa nota. Si chiama Kung Fu vaginale ed è una tecnica taoista. Costituisce una versione alternativa dei noti esercizi di Kegel.

La pratica aiuta le donne ad avere un maggiore controllo sul proprio corpo, rendendo più semplice il raggiungimento dell’orgasmo.

Kim Anami, una americana di 44 anni che gira il mondo come consulente sessuale, ha aggiunto una variante a questi esercizi: un oggetto inserito in vagina il cui peso rafforza il pavimento pelvico e qualsiasi altro muscolo.

La tecnica era diventata nota dopo che a gennaio l’attrice Gwyneth Paltrow aveva scritto sul suo giornale on-line Goop che da sette anni la praticava.

La cosa consiste nell’introdurre nel canale vaginale una pietra, di giada generalmente, collegata a una corda di nylon che contiene un sacchetto con dei pesi.

L’esercizio consiste nel contrarre la vagina per sostenere il peso, mentre si aprono le gambe leggermente e si oscilla delicatamente avanti e indietro come un pendolo.

Si arriva a tenere fino a 5 chili, dicono le esperte che praticano questi esercizi.

Per tonificare la zona si può anche contrarre la vagina e l’ano per 5 secondi, poi rilasciare e ripetere l’esercizio tre volte al giorno, mattina, mezzogiorno e sera.

Le donne così imparano a controllare i muscoli della vagina, facilitando le contrazioni volontarie per avere orgasmi migliori.

Questi movimenti sono anche piacevoli per l’uomo.

Alcuni esperti controindicano l’uso della giada perché può causare infezioni con la sua porosità, se non ben pulita e se mantenuta troppo a lungo nella vagina.

Ci sono, tuttavia altre alternative come i giocattoli sessuali al silicone o le sfere cinesi che da un lato sono più facili da inserire nella vagina e, dall’altro, pongono meno problemi igienici.

Si introduce una palla cinese per 20 minuti in vagina e si cammina, senza affaticare la zona dei glutei, dell’addome e dell’inguine

Le fanatiche di questa tecnica dicono che alla donna non è stato insegnato a rafforzare i muscoli vaginali perché la vagina è un centro di potere femminile, mentre è stata privilegiata una femminilità ancorata alla sottomissione, all’ignoranza del proprio corpo e alla frustrazione del fuoco del piacere.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login