Perugia: tre giorni per bambini digitali

Filed under Italia, Notizie

Dal 26 al 28 maggio 2017, nel centro storico di Perugia, si terrà la II edizione di KIDSBIT – Playing Contemporary, il primo evento organizzato in Umbria dedicato all’uso creativo delle nuove tecnologie, rivolto a bambini e ragazzi dai 2 ai 14 anni e alle loro famiglie

realizzato in Umbria sull’uso creativo delle nuove tecnologie, rivolto a bambini e ragazzi dai 2 ai 14 anni e alle loro famiglie; ideato e finanziato dall’Associazione Culturale ON, in collaborazione con Antica Proietteria.
Il “Festival Ultragalattico per piccoli esploratori digitali” si terrà quest’anno in diversi luoghi del centro storico di Perugia, tra cui la Galleria Nazionale dell’Umbria, Palazzo degli Oddi Marini Clarelli, il Cinema PostModernissimo e Officine Fratti – Creative Space, dal 26 al 28 maggio 2017. Tre giornate di giochi, attività e spettacoli dove l’arte incontra la tecnologia e l’innovazione.

Dopo lo straordinario successo della I edizione a giugno 2016 -3 giorni di eventi, 40 laboratori, 25 realtà coinvolte a livello locale, nazionale e internazionale, 1500 presenze, 300 bambini iscritti ai laboratori-, Kidsbit propone quest’anno un programma rinnovato, ricco di preziose collaborazioni e sempre più internazionale. Non mancheranno laboratori, corsi intensivi e giochi creativi riservati alle scuole e ai docenti il venerdì e sabato mattina.
Il programma del Festival sarà organizzato in 8 diverse “Galassie” tematiche –robotica, coding, arte, architettura, animazione, giochi, musica e making– all’interno delle quali si articoleranno tutte le attività allo scopo di promuove un uso critico, libero e creativo dei tanti strumenti innovativi e delle tecnologie, accompagnando i ragazzi nel mondo del futuro.

  • Alla scoperta del programma e degli ospiti

Tra i tantissimi ospiti, italiani e internazionali, ci sarà Deborah Rodrigues in arte Tartaruga Feliz. Brasiliana e residente a Berlino, Deborah è un’illustratrice, un’animatrice digitale e, all’occorrenza, anche una programmatrice. Dopo aver lavorato per Disney, ha fondato una sua casa di produzione di videogames e, come insegnante, ha ideato Glück Workshops, una serie di attività che connettono arte, tecnologia e bambini, basate sul principio che curiosità, gioco, interazione ed esplorazione siano le migliori basi per l’apprendimento.
>> Il mio museo in realtà aumentata. “Chissà cosa penserebbero Piero della Francesca, Perugino o Benozzo Gozzoli se potessero vedere quello che faremo ai loro capolavori!”. Sotto la guida esperta della Rodrigues, i bambini analizzeranno la collezione permanente della Galleria Nazionale dell’Umbria e, tramite applicazioni per tablet e semplici software, creeranno video, disegni e altre animazioni in stop motion. Con questi contenuti dinamici doneranno nuova vita alle opere del nostro patrimonio. Un’occasione unica e straordinaria per inventare insieme un modo nuovo e interattivo di vivere il più importante museo di Perugia.

Anche quest’anno a Kidsbit Benjamin Rabe, visual artist e webdesigner di Amburgo che usa smartphone e Ipad per creare dipinti e proiezioni live. Fa parte del 154 collective, un gruppo internazionale composto da artisti operanti in ambito multimediale che include performer, pittori, scrittori, fotografi, animatori, danzatori e musicisti.
Rabe sarà al Festival con un workshop di costruzione e animazione di personaggi fantastici che saranno proiettati in grandi dimensioni sulla facciata di Palazzo dei Priori, in Piazza IV Novembre, nella serata di sabato 27 maggio. (La partecipazione dell’artista è resa possibile grazie contributo offerto dal Goethe Institut).
>> Call per performance di videomapping – Il collettivo di giovani artisti multimediali Antica Proietteria, veri e propri artigiani del pixel capaci di creare effetti speciali, disegni di luce e spettacoli strabilianti, aiuteranno Kidsbit a preparare uno spettacolo mai visto prima. La facciata del Palazzo dei Priori di Perugia si illuminerà dei colori dei bambini, dei loro disegni e della loro fantasia.
Come partecipare – Sul sito kidsb.it nella sezione Playground, sarà possibile trovare il tracciato della facciata del Palazzo. Tutti i bambini sono invitati a scaricarlo, colorarlo a loro piacimento e inviarlo via email a info@kidsbit.it. I disegni raccolti saranno montati in una grande performance live di videomapping in programma per sabato 27.

A Perugia arriverà anche SOU – La Scuola di Architettura per bambini di Farm Cultural Park, Centro Culturale Indipendente nato all’interno del borgo di Favara, in Sicilia. SOU realizza attività educative legate all’urbanistica, all’architettura e all’ambiente, alla costruzione di Comunità, ma anche all’arte, al design, all’agricoltura urbana e all’educazione alimentare coinvolgendo i bambini e i loro genitori.
L’obiettivo della Scuola e quello di avvicinare i bambini alla libertà del pensiero, alla magia della creatività e al desiderio di rendere possibile l’impossibile.

Non mancherà uno spazio per i piccolissimi… con le Forme Sonore di Anna Resmini e Giulia Zaffaroni illustratrici con base a Milano e ideatrici di un grande gioco interattivo che permette ai bambini di esplorare liberamente e in autonomia un mondo composto da suoni, forme e figure. Ci saranno fasce orarie dedicate ai bambini 0-24 mesi e saranno organizzate attività di robotica, elettronica creativa e stampa 3D anche per gli adulti.
Inoltre sarà allestita da Città del Sole -tra gli sponsor del Festival- un’area gioco 1-6 anni.

Nelle mattine di venerdì 26 e sabato 27 maggio, dalle h 9 alle h 13, l’accesso a Kidsbit Festival sarà riservato alle scolaresche che potranno selezionare uno tra cinque percorsi dedicati all’uso creativo delle tecnologie digitali, in pieno stile Kidsbit e guidati da educatori, formatori e professionisti provenienti da Londra, Pescara, Reggio Emilia, Brescia, Roma e Perugia.

  • Novità e partnership

>> Il sito internet www.kidsb.itCompletamente rinnovata la veste grafica con un sito internet trasformato, reso più agevole e facilmente consultabile, grazie alla collaborazione con tourtools, partner tecnico per la parte web che ha deciso di investire professionalità e risorse nel Festival.

>> Collaborazioni, sponsor e news
Confermato il supporto istituzionale della Regione Umbria e del Comune di Perugia e si consolida la dimensione internazionale del Festival grazie alla collaborazione con Goethe-Institut Perugia che sosterrà la manifestazione per il secondo anno consecutivo.
Partner ospitalità sarà AIRBNB, il popolarissimo portale online mondiale che mette in contatto persone in cerca di un alloggio o di una camera per brevi periodi, con persone che dispongono di uno spazio extra da affittare. Una collaborazione importante che consolida la crescita e il valore della manifestazione.
Per l’occasione Airbnb mette a disposizione un coupon sconto per le famiglie che sceglieranno di partecipare al Festival (qui le modalità: https://www.kidsb.it/it/dove-dormire); inoltre, in partnership con Airbnb, alcuni blogger e influencer saranno a Perugia per raccontare l’Umbria e Kidsbit.
Nuova entrata, la partnership con l’ambasciata Norvegese, che con Oslo Code Club mixerà le fotografie scattate ad alcune opere d’arte selezionate della Galleria Nazionale dell’Umbria, giocando con un programma di coding per bambini.
Un altro importante sostegno al festival arriva da GO internet, società umbra che offre servizi di connessione in fibra a banda ultralarga fino a 1 Gigabit al secondo in modalità Fiber To The Home.
Tra gli sponsor anche Barton S.r.l. che conferma per il secondo anno la sua partecipazione.

Il programma del Festival: https://www.kidsb.it/it/festival

Potrebbe interessarti anche:

Print Friendly

You must be logged in to post a comment Login