Perché tagliare una cipolla fa piangere

Filed under In evidenza, Scienza

Vi siete mai chiesti perché tagliare una cipolla fa piangere? L’alimento basilare per preparare un piatto o una salsa, induce a piangere.

La reazione ha una spiegazione organica.

La rivista ” Scientific American “, ha spiegato il processo.

Il composto che rilascia la cipolla quando la si taglia è simile a quello dei gas lacrimogeni, anche se l’effetto è di minore impatto.

Quando le cipolle vengono tagliate diverse loro pareti cellulari si rompono, provocando il rilascio di vari composti (come l’isoallinina) che producono reazioni chimiche e lo sviluppo del trans-tiopropanal-S-ossido, l’agente che induce a lacrimare. Quando questo gas raggiunge gli occhi, le ghiandole lacrimali vengono attivate.

Per evitare il fastidioso fenomeno, ci sono alcuni trucchi. Uno di essi è quello di tagliare la cipolla sotto l’acqua fredda, in modo che i composti che vengono rilasciati dalla cipolla, reagiscano con l’acqua prima di raggiungere gli occhi. Un altro trucco è quello di congelare il vegetale per una decina di minuti prima del taglio, in modo che la temperatura fredda rallenti la reazione. Più semplicemente si possono sbucciare le cipolle indossando degli occhiali.

La cipolla è un vegetale che appartiene al genere Allium, che comprende più di cinquecento specie.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login