I giovani di oggi fanno meno sesso dei loro nonni

Filed under Cultura e Società, In evidenza

I Millennials fanno meno sesso di quanto facevano i loro nonni o i loro genitori, secondo un nuovo studio apparso sulla rivista Archives of Sexual Behaviour.

Gli esperti credono che ciò sia dovuto al fatto che passano troppo tempo su Facebook o a guardare cose porno. Insomma, la disponibilità dei social media, dei giochi sul computer e del porno ha dato alla gente altre opzioni”piacevoli”, oltre al fare sesso.

Dal nuovo studio, fatto nella San Diego State University, è emerso pure che gli adulti fanno sesso otto volte di meno in un anno rispetto a un decennio fa.

Se le persone avevano avuto amplessi, in media, 62 volte all’anno tra il 2000 e il 2004, questi incontri sono scesi a soli 54 all’anno, tra il 2010 e il 2014.

Le persone nei loro 20 e 30 anni hanno fatto meno sesso delle generazioni più anziane, anche perché i figli, adesso,  restano a casa più a lungo e si accasano più tardi nella vita.

Nonostante la loro facilità di contatto, i Millennials e la generazione dopo di loro, conosciuta come iGen o generazione Z, in realtà fanno sesso di meno rispetto ai loro genitori e nonni quando erano giovani.

I ricercatori hanno anche trovato che le persone che lavorano a tempo pieno fanno più sesso rispetto a quelle che lavorano meno ore o sono disoccupate.

Per giungere alle loro conclusioni, i ricercatori hanno esaminato i dati sulla vita sessuale di 26.000 americani, dal 1989.

E’ emerso che le persone a 20 anni hanno fatto sesso più di 80 volte in un anno. Tale cifra è scesa a 60 volte all’età di 45 anni e a 20 volte all’età di 65 anni.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login