UA-72767483-1

Curare le ustioni con la pelle di pesce

Filed under In evidenza, Lifestyle, Salute

Alcuni medici brasiliani stanno testando un nuovo trattamento per le ustioni di secondo grado. Essi utilizzano la pelle di Tilapia, un pesce che vive nelle acque tropicali, applicandola direttamente al tessuto danneggiato.

Lo studio, condotto su una cinquantina di pazienti, ha trovato che questa pelle ha effetti benefici sul dolore e sul tempo di guarigione.

In Brasile, il pesce potrebbe essere presto ampiamente usato per trattare le ustioni di secondo grado.

Il dottor Edmar Maciel, specialista in chirurgia plastica e ricostruttiva dell’istituto José Frota, a Fortaleza, in Brasile, sta conducendo uno studio clinico preliminare con l’obiettivo di valutare se l’applicazione di pelle di Tilapia, sotto forma di cerotto, sia efficace per la guarigione delle lesioni cutanee conseguenti a una bruciatura.

Il cerotto funge da copertura biologica di transizione, protegge la ferita dal contatto con l’aria, alleviando così il dolore al paziente, e impedendo che la lesione si secchi.

Se questa tecnica, però, sembra essere efficace per le ustioni di secondo grado, non è efficace in caso di ustioni di terzo grado, che richiedono la “chirurgia autologa”, con trapianti eseguiti da con un campione del tessuto dello stesso paziente.

I cerotti di pelle di Tilapia sono economicamente accessibili e meno costosi dei prodotti fabbricati, attualmente in uso.

Il Tilapia è un pesce della famiglia dei Ciclidi che vive nelle acque tropicali in Africa, Sud America e Asia.

You must be logged in to post a comment Login