UA-72767483-1

Dormire poco diminuisce il godimento sessuale

Filed under In evidenza, Lifestyle, Salute

Una notte passata dormendo poco e male determina la perdita del godimento sessuale sia negli uomini che nelle donne, pregiudicando le prestazioni e i tempi dell’amplesso.

Il poco sonno genera numerose implicazioni a livello emozionale, portando limitazioni in vari ambiti della vita quotidiana. Colpisce l’umore e produce affaticamento, per questo gli esperti raccomandano di dormire almeno otto ore per notte, se si vogliono evitare complicazioni.

Una ricerca inglese pubblicata su ‘The Journal of Sexual Medicine’, basata su interviste e esami clinici, ha detto che poche ore di sonno diminuiscono l’eccitazione sessuale, comportando una ridotta funzione sensitiva nell’area genito-sensoriale del clitoride e della vagina.

Uno studio precedente aveva trovato che donne che avevano riposato bene avevano avuto un aumento della libido del 14% e una migliore eccitazione.

“Studi futuri potranno determinare se i disturbi del sonno possono essere un fattore di rischio per la disfunzione sessuale”, ha detto David Kalmbach, ricercatore dell’Università del Michigan e autore principale dello studio.

Riposare male, anche negli uomini riduce i livelli di testosterone, l’ormone che è responsabile della produzione di sperma, così come del desiderio sessuale. Il testosterone ha anche un ruolo critico nello sviluppo della forza, della massa muscolare e dell’osso.

Un altro studio, aveva trovato in alcuni giovani uomini, di 24 anni di età in media, che dormire meno di cinque ore per notte aveva diminuito tra il 10% e il 15% i livelli del loro testosterone. I soggetti analizzati denotavano i più bassi livelli di questo ormone nel pomeriggio, tra le ore 14 e le 22.

You must be logged in to post a comment Login