UA-72767483-1

La dieta mediterranea aiuta a combattere la depressione

Filed under In evidenza, Lifestyle, Salute

La dieta mediterranea può contribuire a combattere la depressione grave, secondo un nuovo studio condotto da un’università australiana.

Gli esperti hanno scoperto che un terzo dei pazienti con depressione sottoposti alla dieta mediterranea avevano registrato miglioramenti dell’umore.

Il team di scienziati australiani ha condotto dei test per tre mesi con due gruppi di adulti che soffrivano di depressione.

Hanno sottoposto i membri del primo gruppo a un trattamento di supporto sociale, mentre quelli del secondo gruppo alla dieta mediterranea

Gli esperti hanno scoperto che un terzo di coloro che erano stati sottoposti alla dieta mediterranea avevano registrato miglioramenti nei sintomi della depressione.

Lo studio pubblicato sulla rivista ‘BMC Medicine’ dice che nel gruppo di coloro che erano  stati sottoposti a trattamenti di supporto sociale, solo l’8 per cento aveva segnalato miglioramenti dei sintomi.

“Sapevamo già che la dieta ha un forte impatto sugli aspetti biologici del nostro corpo che influenzano i rischi di depressione,” ha detto Felice Jacka, della Deakin University.

“Il sistema immunitario, la plasticità cerebrale e il microbiota intestinale sembrano centrali non solo per la nostra salute fisica ma anche per quella mentale” ha detto Jacka.

I ricercatori sottolineano la necessità di progettare meglio le diete per i pazienti, pur sottolineando che questi trattamenti non sostituiscono quelli tradizionali quali la psicoterapia e i farmaci per il trattamento della depressione grave, hanno comunque detto gli esperti.

La dieta mediterranea prevede il consumo di grandi quantità di frutta, verdura, olio d’oliva, fagioli e cereali, come frumento e riso, nonché quantità moderate di pesce, di prodotti lattiero-caseari e di vino, oltre a limitate dosi di carne rossa e pollame.

Era già noto che questa dieta migliora la salute cardiovascolare, riduce il rischio di diabete e aumenta la longevità.

You must be logged in to post a comment Login