Metabolismo e sistema immunitario dipendono dai batteri e dai nutrienti

Filed under In evidenza, Lifestyle, Salute

Ogni pasto innesca un’infiammazione che attiva il sistema immunitario. Ogni volta che consumiamo un pasto, ingeriamo una quantità significativa di batteri e viene attivata una risposta infiammatoria nel corpo che attiva il sistema immunitario, secondo un nuovo studio.

Le persone in sovrappeso potrebbero non avere questa risposta e questo causerebbe lo sviluppo del diabete, secondo questa nuova ricerca i cui risultati sono comparsi sulla rivista ‘Nature Immunology‘.

Lo studio, fatto in Svizzera, spiega anche perché le malattie infettive si verificano più frequentemente nei periodi di carestia.

È noto che il diabete di tipo 2 o diabete dell’adulto conduce ad un’infiammazione cronica con una serie di impatti negativi tramite l’eccessiva produzione di una sostanza coinvolta in questo processo, l’interleuchina-1beta (IL-1beta). Un certo numero di studi clinici hanno quindi trattato il diabete impedendo l’eccessiva produzione di questa sostanza.

Nei pazienti con diabete,  IL-1beta innesca l’infiammazione cronica e provoca la morte delle cellule beta che producono l’insulina, secondo i ricercatori dell’ospedale universitario di Basilea in Svizzera.

Negli individui in buona salute, in breve tempo le risposte infiammatorie hanno un ruolo importante nell’assorbimento degli zuccheri e nell’attivazione del sistema immunitario.

I ricercatori hanno visto che il numero dei macrofagi, un tipo di cellula immunitaria, intorno all’intestino aumenta durante i pasti.

Queste “cellule spazzino” producono l’IL-1beta in quantità variabili, a seconda della concentrazione di glucosio nel sangue.

Questo, a sua volta, stimola la produzione di insulina nelle cellule beta pancreatiche. L’insulina provoca quindi che i macrofagi aumentino la produzione di IL-1beta.

L’insulina e IL-1beta lavorano insieme per regolare i livelli di zucchero nel sangue.

L’effetto deleterio dell’ attivazione cronica del sistema IL-1 beta era già conosciuto, ma non era stato documentato ancora il possibile ruolo fisiologico di questo nel metabolismo del glucosio.

Secondo i ricercatori, il metabolismo e il sistema immunitario dipendono dai batteri e dalle sostanze nutrienti che vengono ingerite durante i pasti.

Con i nutrienti sufficienti, il sistema immunitario è in grado di combattere adeguatamente i batteri estranei.

Al contrario, quando c’è una carenza di nutrienti, le poche calorie rimanenti sono conservate per le funzioni importanti della vita a scapito di una risposta immunitaria.

Questo spiega perché le malattie infettive si verificano più frequentemente nei periodi di carestia.

Related posts:

Denti: uno spray anestetico può sostituire l'iniezione
Onu: l'Ebola "è una minaccia globale"
L'esercizio fisico attenua gli effetti dell'invecchiamento
Inventa un robot per giocare coi figli lontani
I cibi integrali tengono lontani tumori e malattie cardiovascolari
Malattia di Parkinson in aumento negli uomini da 30 anni

You must be logged in to post a comment Login