Master sull’immagine contemporanea, aperte le iscrizioni al biennio 2017/19

Filed under Cultura e Società, Scuola
MASTER DI ALTA FORMAZIONE SULL’IMMAGINE CONTEMPORANEA
Al via dal 16 gennaio le iscrizioni per il prossimo biennio 2017/2019
Si amplia la rete delle collaborazioni con istituzioni e accademie all’estero
Invariata la retta, così come le agevolazioni previste nelle scorse edizioni


Modena Il 16 gennaio Fondazione Fotografia Modena apre le iscrizioni per il prossimo biennio delmaster sull’immagine contemporanea, che prenderà il via ad ottobre 2017.
Si tratta della settima edizione del percorso formativo promosso dall’istituzione modenese, che dal 2011 ha coinvolto circa un centinaio di studenti, con esiti positivi per molti di loro: gli studi compiuti nella scuola di via Giardini sono spesso l’anticamera di riconoscimenti significativi, in termini di premi, mostre, pubblicazioni, residenze artistiche, occasioni di lavoro.
Nel 2017 si amplia la rete di collaborazioni e  scambi che il master intrattiene con prestigiose accademie ed istituzioni artistiche in Italia e all’estero; quest’anno, inoltre, Fondazione Fotografia si impegna ancora a mantenere invariata la retta di iscrizione, così come le agevolazioni e le riduzioni previste in occasione delle precedenti edizioni.

Alta formazione artistica
Un percorso biennale altamente specializzato volto allo sviluppo di nuove figure artistiche nell’ambito della fotografia e del video. Le solide basi metodologiche e teoriche, fornite attraverso le diverse attività formative, sostengono gli studenti nella maturazione di un proprio linguaggio artistico originale e permettono di sviluppare una completa identità autoriale in grado di produrre opere dirette ai principali circuiti artistici nazionali ed internazionali.

A chi si rivolge
Possono candidarsi al master tutti coloro che abbiano completato, o stiano terminando, un percorso di studi in campo artistico e desiderino approfondire l’ambito dell’immagine contemporanea, così come professionisti o amatori che praticano la fotografia o il video e siano intenzionati ad intraprendere un percorso autoriale in ambito artistico.


L’offerta didattica
Il programma didattico si sviluppa attraverso corsi teorici e pratici, sperimentazioni e continue occasioni di confronto critico. Ogni anno, da ottobre a dicembre, accanto ai laboratori dedicati alle principali tecniche, i corsi spaziano dalla storia della fotografia e del video alla progettazione di un lavoro personale di ricerca, dai fondamenti di cultura visuale allo sviluppo delle principali pratiche contemporanee. Tra gennaio e giugno si svolgono invece seminari di approfondimento, workshop, esercitazioni e revisioni dei progetti individuali in vista della mostra di fine anno. Completano l’attività formativa conferenze, artist talk, visite guidate e la possibilità di partecipare a tutte le iniziative della Fondazione.

Chi sono i docenti

Curatori, artisti e professionisti attivi in ambito italiano e internazionale, selezionati in base alle loro esperienze e ai diversi profili professionali. Tra gli artisti e fotografi: Luca Andreoni, Mario Cresci, Pino Musi, Adrian Paci, Hrair Sarkissian. Tra critici, curatori e referenti delle istituzioni: Julia Draganović (direttrice Kunsthalle Osnabrück), Christine Frisinghelli (fondatrice Camera Austria), Claudia Löffelholz (critico e curatore indipendente), Filippo Maggia (Fondazione Fotografia Modena), Olivier Richon (Royal College of Art, Londra), Roberta Valtorta (direttrice MUFOCO di Cinisello Balsamo), Michiko Kasahara (Tokyo Museum of Photography).

Il mondo a portata di mano
Sono sempre più numerose le collaborazioni che la scuola di Fondazione Fotografia intrattiene con istituzioni, università e accademie in tutto il mondo, che consentono agli studenti di svolgere residenze d’artista e di confrontarsi con allievi di scuole di fotografia in ambito internazionale.  Tra le istituzioni che collaborano con il master di Fondazione Fotografia ricordiamo l’École Nationale Supérieure des Arts Décoratifs (Parigi), la Gerrit Rietveld Academie (Amsterdam), la Zürcher Hochschule der Künste (Zurigo), Stills Scotland Centre for Photography (Edimburgo), Bucharest Air (Bucharest), Royal College of Art (Londra), Darat Al Funun Foundation (Amman), One World Foundation (Sri Lanka), Planar (Bari).Nel 2017 si è aggiunta alla rete una nuova prestigiosa istituzione, la Tokyo University of the Arts.    

A disposizione tutti gli strumenti di lavoro
Per la realizzazione delle proprie ricerche gli studenti hanno a disposizione le facilities presenti presso la nostra sede didattica di via Giardini 160 a Modena: camera oscura, sala di posa attrezzata per la ripresa video e fotografica, computer lab. Possono inoltre accedere a una biblioteca specializzata e lavorare a contatto con le opere della collezione di Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e gli archivi in deposito. All’interno della sede è presente un atelier da utilizzare come spazio espositivo e di lavoro. Il master offre inoltre convenzioni agevolate con laboratori di stampa e fornitori specializzati.

Iscrizioni
Le iscrizioni al nuovo biennio in partenza a ottobre 2017 sono aperte fino al 30 giugno.  I candidati che presentano domanda entro domenica 5 marzo 2017 hanno diritto a una riduzione pari al 25% della quota di iscrizione.
Per gli studenti e i giovani laureati in ambito artistico o umanistico provenienti da Università o Accademie di Belle Arti sono disponibili – fino al 30 aprile – 4 posti con esenzione parziale del 50% della quota di iscrizione.
Per tutti gli studenti provenienti da Accademie o scuole di fotografia e video è disponibile una riduzione del 15% sulla quota totale di iscrizione.

———————-

Info su agevolazioni, riduzioni e modalità di iscrizione sul sito www.fondazionefotografia.org
Fondazione Fotografia Modena – Ufficio Didattica

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login