Da un piccolo roditore una speranza per la cura del cancro

Filed under Lifestyle

Heterocephalus glaberUn piccolo roditore resistente al cancro potrebbe essere importante per lo sviluppo di un trattamento contro il tumore, secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista Nature.

Studi di laboratorio hanno visto che, una secrezione delle cellule, nelle talpe senza pelo (Heterocephalus glaber) impedisce la diffusione dei tumori cancerosi.

Ciò potrebbe portare a nuove terapie, secondo alcuni ricercatori americani, che hanno fatto uno studio, guidati da Andrei Seluanov e Vera Gorbunova dell’Università di Rochester, nello stato di New York.

Le cellule dei roditori utilizzati in laboratorio hanno tessuti ricchi di acido ialuronico, sostanza utilizzata anche per il trattamento dell’artrite e delle rughe.

E’ emerso dallo studio, che, quando questo acido viene rimosso dalle cellule di talpa senza pelo, il roditore non è più resistente al cancro.

Questi roditori possono vivere fino a 32 anni. Gli scienziati non hanno mai rilevato il cancro in nessuno di essi, a differenza dei topi, che spesso muoiono di cancro e raramente vivono più di quattro anni.

Potrebbe interessarti anche:

Print Friendly

You must be logged in to post a comment Login