UA-72767483-1

Il fumo di terza mano è molto nocivo

Filed under Lifestyle

fumo.sigaretta Sappiamo già che, sia il fumo, sia il fumo passivo, sono nocivi per la nostra salute, ma non si sapeva ancora che pure il cosiddetto fumo di terza mano provoca danni genetici alle cellule umane.

Il fumo di terza mano è il residuo tossico che resta per anni nell’ambiente, su muri, sui mobili, sui vestiti, sulle suppellettili e su superfici diverse, in particolare su tessuti.

Questo residuo sarebbe ancora più dannoso dopo un periodo di tempo.

Finora, c’era poca chiarezza sulla sua tossicità… Questo è il primo studio che dimostra come il fumo di terza mano sia pericoloso per il Dna, ha detto Lara Gundel della University of California.

Per la loro ricerca gli scienziati hanno collocato delle strisce di carta in alcune camere per fumatori.

Alcune strisce, per valutare l’esposizione acuta, sono state esposte al fumo di cinque sigarette, fumate in circa 20 minuti. Altre strisce, per valutare la cronicità dei residui, sono state esposte al fumo di sigaretta per circa 258 ore.

E’ emerso che il fumo di terza mano può causare la rottura dei filamenti del Dna e danni ossidativi, che provocano la mutazione dei geni.

Inoltre, l’esposizione cronica è risultata più pericolosa di quella acuta, con i residui diventati sempre più dannosi con il passare del tempo.

I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista scientifica ‘Journal Mutagenesis’.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login