UA-72767483-1

Amatrice: a San Cipriano partirà il ‘Centro giovani 2.0’

Filed under Notizie

Martedì 13 dicembre 2016 alle ore 14, accanto alla nuova scuola “Romolo Capranica” di Amatrice, nella frazione di San Cipriano, verrà inaugurato il “Centro giovani 2.0”, il nuovo spazio socio educativo realizzato da Save the Children per restituire ai bambini e agli adolescenti colpiti dal sisma un luogo dove svolgere attività educative, culturali, ludiche e motorie.

Situato su un’area appositamente attrezzata di circa 400 metri quadri, il Centro, che ospita anche la mensa scolastica, è stato realizzato in collaborazione con il Comune di Amatrice, in base a un protocollo d’intesa con la Regione Lazio e il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile per la promozione di iniziative in favore dei minori in emergenza.

La struttura, che fin dalle prime fasi della sua ideazione ha visto il coinvolgimento dell’associazionismo locale, della preside della scuola “Romolo Capranica”, del corpo docente, degli stessi bambini e ragazzi e dei loro genitori, è stata realizzata grazie al prezioso sostegno di BMW Italia, al supporto di Fater, Fameccanica e P&G e dei propri dipendenti, e all’aiuto di IKEA Italia, che ne ha curato l’arredo degli spazi. Hanno inoltre contribuito, con la donazione di materiali per i bambini e i ragazzi del Centro, Gruppo Feltrinelli, The Walt Disney Company Italia e ManpowerGroup.

Parteciperanno all’inaugurazione: Sergio Pirozzi, Sindaco di Amatrice; Andrea Tardiola, Segretario generale della Regione Lazio; Valerio Neri, Direttore Generale di Save the Children; Raffaela Milano, Direttrice dei Programmi Italia-Europa di Save the Children; Fabrizio Curcio,  Capo del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile; Antonio Colombo, Agenzia Regionale Protezione Civile; Giuseppe Pierro, Ministero dell’Istruzione; Sergio Solero, Presidente e A.D. di BMW Italia; Gianluca Nardone, Direttore del Personale e Organizzazione di Fater Spa; Carlotta Guerra, Media Relations Manager di IKEA Italia.

Il Centro di Amatrice rientra nell’ambito degli interventi socio-educativi messi in campo da Save the Children nel Lazio e nelle Marche a sostegno dei bambini, degli adolescenti e delle loro famiglie nei territori colpiti dai terremoti di agosto e ottobre scorsi.

Le attività del Centro saranno coordinate da Save the Children in partenariato con la cooperativa Odissea, presente da anni nella zona. Il programma delle attività è stato definito sulla base di un lavoro di consultazione che ha coinvolto i 125 bambini e ragazzi della scuola “Capranica”.

 

You must be logged in to post a comment Login