Pomodori: mai conservarli in frigo

Filed under In evidenza, Lifestyle, Vivere bio

Alcuni scienziati americani hanno spiegato perché il pomodoro deve essere tenuto in un ambiente dove la temperatura è superiore ai 20 gradi.

Non si dovrebbero mai mettere i pomodori in frigo, dicono gli esperti.

I ricercatori americani della Cornell University e dell’Università della Florida hanno studiato il comportamento dei 25,879 geni che compongono il pomodoro quando è stato messo in frigorifero. Hanno trovato che in poche ore soltanto, il pomodoro perde il suo odore, a causa di un fenomeno chiamato “metilazione”.

Se la frutta è posizionata in un ambiente dove la temperatura è inferiore ai 20 gradi, i suoi composti aromatici semplicemente smettono di funzionare. Nel caso del pomodoro esso diventa freddo e cessa di produrre i suoi componenti aromatici.

Questi composti conferiscono al pomodoro il suo odore particolare e il suo gusto.

Il processo è  anche irreversibile ed è impossibile ritrovare il gusto del pomodoro dopo che esso è stato messo, anche per poco tempo, in frigo.

Il sapore di un pomodoro è il risultato di una miscela di zuccheri, acidi e sostanze volatili; queste ultime sono responsabili dell’aroma e del sapore del pomodoro.

Un pomodoro maturo conservato a 20°C, invece, non solo mantiene i composti volatili esistenti, ma continua a produrne.

Related posts:

Onu: serve un miliardo per combattere l'Ebola
Andati a ruba, i peluches a forma di virus Ebola
La pillola che fa credere di essere sazi
La sauna diminuisce il rischio di morte prematura
Natale: il pericolo può essere a tavola
Boy London a Pitti Immagine Uomo n. 91

You must be logged in to post a comment Login