UA-72767483-1

Gli europei hanno un sistema immunitario diverso dagli africani

Filed under Scienza

Gli europei hanno un sistema immunitario diverso dagli africani, a causa di un’eredità ricevuta dall’uomo di Neanderthal. Europei e africani rispondono in modo diverso alle infezioni. Questa è la conclusione a cui sono giunti, dopo quattro anni di lavoro, i ricercatori dell’Institut Pasteur e del CNRS.

I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista ‘Cell’. “Questo risultato aiuta a comprendere la sensibilità di alcune popolazioni verso malattie come il lupus, la cui incidenza è più alta in Africa che in Europa”, dice lo studio.

Per arrivare a questa conclusione, i ricercatori hanno decodificato tutti i geni presposti alla risposta immunitaria di 200 individui, europei e africani. In particolare, essi hanno sequenziato l’intero RNA di questi individui per vedere come le cellule della risposta immunitaria rispondevano all’attacco di batteri o di virus.

E’ emerso che europei e africani differiscono nell’ampiezza della loro risposta immunitaria, in particolare per alcuni geni coinvolti nelle risposte infiammatorie e antivirali. Queste differenze sono in gran parte dovute a mutazioni genetiche, diversamente distribuite tra africani ed europei, che modulano l’espressione dei geni del sistema immunitario.

Alcune di queste mutazioni genetiche sono state favorite dalla selezione naturale, aiutando ciascuna di queste popolazioni a meglio adattarsi al proprio ambiente. Ma sorprendentemente, secondo processi indipendenti giocando su geni differenti, la selezione naturale ha provocato nelle popolazioni dell’Europa e dell’Africa un risultato medesimo: diminuire la risposta infiammatoria.

L’ambiente dei cacciatori-raccoglitori del Paleolitico era molto più ricco di microrganismi e di agenti patogeni rispetto a quello dei loro discendenti che vivono in una società moderna.

Inoltre, dall’1 al 5-2% degli europei ha il DNA dell’uomo di  Neanderthal nel genoma

Quando l’uomo è venuto fuori dall’Africa, si è trovato in contatto con i ‘ nuovi patogeni che erano sconosciuti al suo sistema immunitario e si è adattato a tali agenti patogeni.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login