UA-72767483-1

L’emicrania è scatenata dai batteri intestinali e della bocca

Filed under Lifestyle, Salute

Secondo uno studio americano, i pazienti che soffrono spesso di emicrania hanno livelli elevati di alcuni batteri coinvolti nel metabolismo dei nitrati. Questi additivi sono contenuti ad esempio nella carne e nelle verdure a foglia verde e potrebbero scatenare il mal di testa.

I ricercatori dell’Università di San Diego, negli Stati Uniti, hanno visto che i pazienti sofferenti di emicrania ospitano più batteri nella bocca, nella gola e nel microbiota intestinale. Questi batteri  convertono i nitrati in ossido nitrico nel sangue, cosa che può causare mal di testa, più facilmente che nelle persone non inclini a questa patologia.

I nitrati sono contenuti spesso nella carne lavorata, come nella pancetta e nelle salsicce, ma anche nei vini, nel cioccolato, nelle verdure a foglia verde e in alcuni farmaci.

Ai fini dello studio, i ricercatori hanno analizzato i campioni fecali di 171 persone con emicrania, oltre a 172 campioni orali, e oltre 1996 campioni fecali di altri partecipanti in buona salute.

Secondo i risultati dello studio, illustrati su mSystems, i pazienti sofferenti di emicrania hanno, in media, significativamente più batteri che convertono i nitrati rispetto alle persone senza emicrania, in bocca o nell’intestino.

Questo fenomeno era già stato osservato nei pazienti cardiopatici. Circa quattro persone su cinque che assumevano farmaci contenenti nitrati per trattare l’insufficienza cardiaca congestizia o il dolore toracico avevano segnalato forti mal di testa, come effetto collaterale.

“Ora abbiamo una traccia che ci permette di affrontare le emicranie, anche se resta da vedere se questi batteri sono una causa o un risultato dei disturbi”, ha detto Antonio Gonzalez, autore dello studio.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login