UA-72767483-1

Bere otto bicchieri di acqua al giorno non è sempre necessario

Filed under In evidenza, Lifestyle, Salute

Dopo aver decifrato il meccanismo della sete, gli scienziati dicono che la raccomandazione di bere otto bicchieri di acqua al giorno è sbagliata e che bisogna invece ascoltare le esigenze del corpo. Se è bene rimanere idratati, non è bene sforzarsi di bere 1,5 litri di acqua.

A questa conclusione è giunto un nuovo studio australiano, pubblicato sulla rivista Proceedings of National Academy of Sciences (PNAS), che smentisce il mito degli otto bicchieri di acqua al giorno.

I ricercatori australiani suggeriscono infatti che questa raccomandazione non è adatta a tutti  e mostrano che il cervello dice al corpo quando fermarsi per non rischiare un avvelenamento da acqua, chiamato anche iponatriemia.

Per arrivare a questa conclusione, i ricercatori della Monash University (Australia) hanno voluto decifrare il meccanismo della sete. E per questo, hanno analizzato il cervello, con la risonanza magnetica funzionale (fMRI), osservando il meccanismo cerebrale prima e durante l’idratazione.

Hanno trovato che le aree del cervello associate al piacere si attivano quando una persona beve per placare la sete. Tuttavia, sono le aree prefrontali dell’emisfero destro, che si accendono quando si beve forzatamente.

Bere regolarmente è comunque essenziale. È attraverso l’acqua che il corpo può svolgere le sue funzioni vitali (regolazione della temperatura corporea, assorbimento e trasporto dei nutrienti, lubrificazione delle articolazioni ecc). Inoltre il corpo è composto da 60% al 70% di acqua, a seconda della morfologia di ciascuno.

Quindi bere 1,5 litri di acqua al giorno è una raccomandazione generale, ma non deve essere applicata alla lettera. Il bisogno di acqua dipende da molti fattori quali l’ambiente, lo stile di vita, la morfologia di ciascuno, gli alimenti ingeriti. Chi fa uno sport, per esempio, avrà bisogno di più idratazione di una persona che si muove di meno e quando è caldo, il corpo richiede più acqua. Il segreto è sapersi ascoltare.

You must be logged in to post a comment Login