Lo sport è essenziale anche in caso di infezioni da HIV

Filed under Lifestyle, Salute

Lo sport è essenziale anche in caso di infezioni da HIV. E’ ampiamente dimostrato come l’attività fisica regolare, insieme ad una corretta alimentazione, rappresentino un fattore di cruciale importanza per il mantenimento di un buono stato di salute, per la prevenzione di numerose patologie, in particolare quelle cardiovascolari o metaboliche.

Tutti aspetti di grande rilevanza nella popolazione generale ma di particolare importanza nelle persone HIV-positive o coinfette per HIV-HCV (immunodeficenza umana ed epatite virale), in cui la presenza dell’infezione o gli effetti delle terapie possono diminuire la forza fisica, alterare le masse corporee, interferire sui livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue o sull’equilibrio psicologico e, più in generale, sulla qualità di vita.

 Lo sport, come sinonimo di beneficio fisico, psichico e sociale ma anche come veicolo di sensibilizzazione alle problematiche legate alla terapia dell’HIV è stato al centro dell’attenzione di una giornata dedicata alla prevenzione e retention in care “Science, Social and Sport for HIV and Coinfections”, sabato scorso a Roma, organizzata sotto l’egida di SIMIT, Società Italiana di Malattie Infettive e tropicali, in collaborazione con i più autorevoli clinici e ricercatori italiani, le Associazioni di Pazienti, il mondo dello sport. Ma si parlerà di HIV e coinfezioni anche durante  il XV Congresso Nazionale SIMIT, a Baveno, nei giorni 16-19 ottobre.

Recenti studi hanno dimostrato che una regolare attività fisica nelle persone con HIV e con coinfezioni migliora la qualità della vita. Tra i benefici fisici si annoverano un miglioramento del funzionamento del cuore e dei polmoni, il rinforzamento della massa muscolare e ossea, una maggiore resistenza alla fatica, una maggiore coordinazione e flessibilità dei movimenti, un miglioramento del sistema digestivo e, di conseguenza, migliore assorbimento dei farmaci.

 Tra quelli psicologici, va sottolineata la liberazione di sostanze cerebrali, chiamate endorfine, utili a combattere la depressione, un migliore controllo dello stress e dello stato d’ansia, una migliore organizzazione del tempo e maggiore motivazione quotidiana. Di conseguenza, lo sport è importante anche da un punto di vista sociale, perché consente la conoscenza di un nuovo contesto sociale, nonché la possibilità di fare gruppo senza sentirsi svantaggiati.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login