UA-72767483-1

Stanziati 100 milioni di euro per i mezzi dei vigili del fuoco

Filed under Notizie

Conapo, il Sindacato Autonomo Vigili del Fuoco, giudica positivamente lo stanziamento da parte del governo Renzi di 100 milioni per i mezzi dei vigili del fuoco.

“Ma basta essere il corpo meno retribuito !”, dice però Conapo.

“Siamo contenti della decisione del premier Renzi di voler destinare 100 milioni di euro all’ammodernamento dei mezzi dei vigili del fuoco ormai allo sfascio a causa dei tagli degli anni passati. Lo denunciavamo da tempo e la riprova si è avuta il 24 agosto con alcuni nostri automezzi che si sono fermati per strada a causa di guasti mentre si recavano ad Amatrice. Emblematico è il fatto che i nostri elicotteri, per questione di costi, non sono ancora stati dotati di quanto necessario per il volo notturno e per il terremoto hanno dovuto aspettare la luce del giorno per levarsi in volo e trasportare vigili del fuoco nelle zone da soccorrere”.
Cosi Antonio Brizzi, segretario generale del Conapo sindacato autonomo dei vigili del fuoco ha commentato l’annuncio del presidente del consiglio all’inaugurazione della Fiera del Levante.

“Purtroppo, ancora una volta, non si è voluto ascoltare l’allarme degli addetti ai lavori e solo dopo un terremoto di questa portata si sono prese decisioni in favore della sicurezza dei cittadini. La situazione dei vigili del fuoco – sottolinea Brizzi – è comunque tragica, non è solo una questione di mezzi ma anche di uomini, ne mancano 3 mila a fronte dei 32 mila previsti dal governo e le assunzioni straordinarie già previste non bastano nemmeno a coprire i pensionamenti. Inoltre chiediamo a Renzi di non dimenticarsi degli altri problemi dei vigili del fuoco occupandosi anche di dare loro lo stesso trattamento retributivo e pensionistico degli altri corpi, non un centesimo di più perché non vogliamo essere dei privilegiati ma nemmeno i peggio pagati come oggi con 300 euro in meno ogni mese rispetto a tutti gli altri corpi. Il presidente del consiglio dimostri di non considerarci un corpo di serie B”.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login