UA-72767483-1

Una proteina alla base della memoria a lungo termine

Filed under Lifestyle

memoriaUna proteina chiamata Arc (activity regulated cytoskeletal) aiutarebbe a regolare l’attività delle sinapsi, del cervello, permettendo di apprendere e di fissare le esperienze nella memoria a lungo termine.

Steve Finkbeiner, professore di neurologia e fisiologia dell’Università della California San Francisco (UCSF), pubblicando i risultati di uno studio su Nature Neuroscience, scrive che la carenza o il malfunzionamento di questa proteina sono stati riscontrati in caso di malattia di Alzheimer e di sindrome autistica.

“Gli scienziati sapevano che l’Arc è coinvolta nella memoria a lungo termine, perché i topi privi della proteina Arc imparano nuove cose, ma non riescono a ricordarle il giorno dopo”, ha scritto Steve Finkbeiner, che ha guidato la ricerca fatta nel Gladstone Institutes.

Ulteriori esperimenti hanno rivelato che l’Arc agisce come regolatrice dei neuroni, durante il processo di formazione della memoria a lungo termine, ha aggiunto.

Più approfondite ricerche su questa proteina, secondo gli autori dello studio, potrebbero aiutare a trovare nuovi modi per combattere le malattie neurologiche.

You must be logged in to post a comment Login