Un anno della terra visto dallo spazio in un video della NASA

Filed under Scienza

L’Agenzia spaziale americana ha festeggiato un anno di permanenza nello spazio del satellite DSCOVR (Deep Space Climate Observatory), lanciato in collaborazione con l’agenzia NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration).

In un video di 2 minuti, con le immagini inviate dalla fotocamera (una nuova immagine ogni 2 ore) ha mostrato come la terra apparirebbe agli occhi  umani, in un anno, nei suoi 365 giorni, con le sue caratteristiche terrestri, come i deserti, le foreste e le diverse tonalità di blu degli oceani.

Il video è stato realizzato con più di 3.000 fotografie scattate con la fotocamera EPIC (Earth Polychromatic Imaging Camera) dal luglio 2015.

Con queste immagini, l’Agenzia spaziale può monitorare i livelli dell’ozono, l’altezza delle nubi, le proprietà della vegetazione e la riflessività ultravioletta del nostro pianeta. L’obiettivo principale è quello di monitorare la terra per avere con maggiore precisione le previsioni meteo.

Una telecamera sulla nave spaziale DSCOVR ha catturato anche il movimento della luna mentre con il lato illuminato ha attraversato la terra.

“Per la seconda volta nella vita di DSCOVR, la luna è passata tra la sonda e la terra” ha detto Adam Szabo, scienziato della Nasa. “Il progetto ha registrato questo evento il giorno 5 di luglio con la stessa armonia e risoluzione spaziale, come il primo photobomb ‘lunare’ dello scorso anno”.

Il 20 luglio 2015, la Nasa aveva rilasciato la prima immagine del lato illuminato della terra acquisita dalla fotocamera del satellite con un “photobombing”, entrando “in una fotografia per scherzo”.

Come ha detto Szabo, questa è stata la seconda volta che il fenomeno è stato catturato dalla sonda in un anno, l’ultima volta era stato il 16 luglio 2015.

la Luna viene a trovarsi precisamente tra DSCOVR e la Terra non più di una o due volte all’anno.

DSCOVR è un satellite lanciato nel febbraio dell’anno scorso, che pochi mesi dopo ha iniziato ad orbitare intorno alla Terra a una distanza di un milione di miglia dal nostro pianeta.

IL VIDEO:

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login