Harry: un test pubblico sull’Hiv

Filed under In evidenza, Salute

Il principe Harry si è sottoposto a un test per l’AIDS giovedì in una clinica di Londra, utilizzando la sua fama per sensibilizzare sulla malattia molto diffusa anche nel suo Paese.

Più di 100.000 persone vivono con il virus nel Regno Unito, mentre altre 11.000 sarebbero infettate senza saperlo, secondo le autorità sanitarie britanniche.

Il nipote della regina Elisabetta II ha condotto lo screening dell’HIV dal vivo su Facebook ed è stato il primo membro della famiglia reale a fare pubblicamente tale test.

Harry ha ammesso di essersi sentito “nervoso” prima di fare il test sotto lo sguardo di fotografi e internauti.

Attraverso questa analisi, il Principe, quinto nella linea di successione al trono britannico, intende promuovere la diagnosi dell’AIDS con test rapidi.

“È incredibilmente veloce”, ha esclamato il Principe, 31 anni, a proposito del test.

Infatti, il risultato viene visualizzato in pochi minuti.

Il Principe di Galles, le cui scappatelle di gioventù sono state famose, ha cercato negli ultimi anni di forgiare un’immagine più matura di sé. Il suo coinvolgimento nell’esercito, in Afghanistan, ha giocato un ruolo centrale in questa evoluzione. Negli ultimi anni, il figlio più giovane del Principe Carlo, si è molto impegnato nella lotta contro l’AIDS.

Harry rappresenterà il suo Paese alla conferenza internazionale sull’AIDS, che si apre a Durban (Sudafrica) questo 18 luglio.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login