I dolcificanti stimolano l’appetito e provocano l’insonnia

Filed under Lifestyle, Salute

La bustina di dolcificante che si prende con il caffè del mattino potrebbe non essere la cosa migliore per la perdita di peso, c’è anche la possibilità che causi un disturbo neurale che porta ad avere più appetito e l’insonnia.

Un nuovo studio fatto su insetti e topi e pubblicato su ‘Cell Metabolism’, ha trovato che il consumo di sucralosio, la sostanza chimica principale contenuta in molti dolcificanti artificiali di oggi, può ingannare il cervello per il sapore, ma non placa la fame, creando uno squilibrio neurale.

I ricercatori dell’Università di Sydney e dell’istituto Garvan hanno osservato che quando c’è molto sapore dolce, ma poche calorie, come nei dolcificanti, il cervello si rende conto che c’è qualcosa che è fuori equilibrio e invia segnali al corpo per indurlo a mangiare di più.

Nello studio, gli scienziati hanno alimentato degli insetti con una dieta ricca di glutammato monosodico per più di cinque giorni. Dopo questo tempo hanno dato del cibo normale agli animali, notando che consumavano il 30% più calorie di quando avevano mangiato normalmente.

Dopo una dieta contenente il dolcificante artificiale, gli insetti avevano iniziato a mangiare di più, ha detto il Professor Greg Neely, dell’Università di Sydney.

Per scoprire se questo succedeva anche nei mammiferi e non solo negli insetti, il professor Herbert Herzog del Garvan e i suoi studenti hanno replicato lo studio con i topi. I risultati hanno indicato che, allo stesso modo, i topi mangiavano di più dopo una dieta con sucralosio di sette giorni. La via neuronale coinvolta era la stessa che negli insetti.

I dolcificanti artificiali possono davvero cambiare come gli animali percepiscono la dolcezza del loro cibo e alterare il gusto, creando un disordine neurale, ha detto il professor Herzog.

Anche se l’analisi non è stata fatta direttamente nelle persone, il Professore mette in guardia contro l’uso dei dolcificanti, oltretutto, fino ad ora, non c’è stato alcuno studio sull’impatto dei dolcificanti sul cervello e nella regolazione della fame.

Secondo Greg, questo è il primo studio che identifica come questi prodotti possono stimolare l’appetito.

I ricercatori hanno anche scoperto che i dolcificanti artificiali promuovono iperattività, insonnia e diminuzione della qualità del sonno, in quanto creano una fame costante che non permette di dormire.

Gli scienziati hanno comunque detto che i possibili effetti del sucralosio non rappresentano un pericolo se la sostanza chimica è consumata con moderazione.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login