Al colon e al retto i tumori più ricorrenti, un progetto per prevenirli

Filed under Lifestyle, Salute

Il tumore al colon e al retto fa registrare un milione di nuovi casi nel mondo ogni anno. Solo nel 2015, in Italia, sono stati diagnosticati 52mila casi, e nel 2012 si sono contati 19mila decessi, con il 54% negli uomini.

Negli uomini, infatti, c’è una maggiore incidenza del tumore al colon, con circa un +10%. Nelle donne il primo tumore è quello della mammella, nell’uomo della prostata, ma se calcoliamo entrambi i sessi il tumore più ricorrente è proprio quello al colon.

Per questo, un progetto, quello di Villa Pia, Clinica Polispecialistica al centro di Roma, in linea con i programmi di screening nazionali, vuole contribuire a diffondere nel pubblico la cultura della prevenzione e garantire gli esami “salvavita” abbattendo le liste d’attesa.

I destinatari del progetto sono uomini e donne di età compresa tra i 50 e gli 85 anni, asintomatici, che saranno sottoposti al test del sangue occulto fecale (FOB test). Un kit specifico per l’esame sarà consegnato dai Servizi della Clinica Villa Pia dietro presentazione di impegnativa e pagamento ticket.

Clinica Villa Pia riserva la possibilità di effettuare esami endoscopici (gastroscopia e/o colonscopia anche in sedazione profonda) a tariffe agevolate e in tempi rapidi.

Fare uno screening è fondamentale: al momento le tecniche usate sono la ricerca del sangue occulto, colonscopia, colonscopia virtuale.

La colonscopia è l’esame che offre le maggiori garanzie di attendibilità diagnostica, sia per specificità che per sensibilità, e consente l’esportazione di lesioni precancerose, come quelle dei polipi.

La colonscopia virtuale effettuata con TAC offre alcuni vantaggi, come quello di non essere invasiva, però i costi purtroppo sono ancora elevati e la tecnica non sempre permette di rivelare i polipi al di sotto dei 5 mm.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login