Depressione, tra batteri intestinali e cervello

Filed under In evidenza, Lifestyle, Salute

Alcuni scienziati statunitensi hanno scoperto che i batteri intestinali umani devono nutrirsi di alcune sostanze chimiche secrete dal cervello.

Questi microbi consumano acido γ-amminobutirrico o GABA, una molecola fondamentale per calmare il cervello, hanno detto gli autori della ricerca, guidati da Philip Strandwitz, della Northeastern University di Boston, in un articolo pubblicato sulla rivista ‘New Scientist’.

Alcuni batteri, conosciuti come KLE1738, crescono e si riproducono con GABA, importante neurotrasmettitore del sistema nervoso centrale dei mammiferi.

GABA ha un effetto calmante, è sedativo e miorilassante. Bassi livelli di questa sostanza nel corpo sono associati con disordini depressivi e dello stato d’animo.

Con questo studio è stata trovata la prima prova che la flora intestinale può influenzare il cervello e l’umore di una persona, hanno detto i ricercatori.

Il team di Strandwitz lavora per rilevare altri microbi intestinali consumatori, o forse anche produttori, di GABA, nella speranza di poter sviluppare nuovi antidepressivi.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login