Zika: un nuovo vaccino europeo e una sperimentazione negli Usa

Filed under Lifestyle, Salute

Non si ferma la ricerca di un vaccino capace di contrastare il virus Zika, dopo che è stata scoperta la pericolosità delle patologie che esso innesca, soprattutto nei feti.

I ricercatori europei hanno sperimentato in laboratorio degli anticorpi che hanno permesso di “neutralizzare” Zika, un virus che è simile a quello della febbre dengue.

Questo lavoro potrebbe portare allo sviluppo di un nuovo vaccino  per la protezione contro entrambe le malattie.

Lo hanno riferito i ricercatori illustrando i loro esperimenti sulla rivista scientifica ‘Nature’.

Dengue e Zika hanno molti punti in comune. Entrambi appartengono alla famiglia dei flavivirus, virus  principalmente trasmessi dalle zanzare.

I ricercatori dell’Istituto Pasteur, il CNRS e l’Imperial College di Londra, che già erano interessati agli anticorpi in grado di neutralizzare la dengue, si sono anche focalizzati sul virus Zika.

Sono stati selezionati due anticorpi EDE per fermare la febbre dengue ed è stato trovato che uno di loro era particolarmente efficace per “neutralizzare” anche il virus Zika.

Un altro studio pubblicato giovedì dalla rivista ‘Nature Immunology’   dice che una precedente esposizione alla dengue può amplificare l’infezione del virus Zika.

Ciò, secondo gli esperti, potrebbe spiegare la virulenza dell’epidemia di Zika in America Latina, dove molte persone sono anche state in contatto con la dengue.

I vaccini contro Zika sono oggetto di studio in molti laboratori. Alcuni vaccini sono già stati testati sugli animali. Uno di loro sarà testato sugli esseri umani prima della fine dell’anno.

Un vaccino sperimentale contro la malattia di Zika, infatti, è stato approvato lunedì dalla Food and Drug Administration (FDA). Esso si trova solo nella prima fase delle tre sperimentazioni previste dal protocollo per gli esseri umani.

Inovio e GeneOne effettueranno il test su 40 volontari, anche se questa fase, e le successive obbligatorie, non garantiscono che il vaccino avrà successo sugli esseri umani.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login