Principe William primo reale su pubblicazione gay

Filed under Cultura e Società

Il principe William, secondo in linea di successione al trono britannico, è diventato il primo reale ad essere apparso sulla copertina di una pubblicazione gay.

Il numero di luglio di ‘Attutude’ disponibile per il download da mercoledì e nei negozi il 22 giugno, ha sulla sua copertina una foto di William che sorride e indossa una camicia a collo aperto.

William nella sua intervista rilasciata al magazine, che è la rivista più popolare nel suo genere nel Regno Unito, si è scagliato contro l’omofobia.

A maggio, alcuni membri della comunità gay erano stati ricevuti a Kensington Palace. Il principe aveva voluto conoscere le loro esperienze di abuso, subite a causa della sessualità e l’impatto che questo aveva avuto sulla loro salute mentale. Il direttore della rivista, Attitude, Matthew Todd, aveva fatto da moderatore.

“Nessuno dovrebbe essere vittima di molestie per la sua sessualità o per qualsiasi altro motivo”, ha detto William.

I giovani individui gay, le lesbiche e i transgender che ho incontrato sono veramente coraggiosi a parlare e a dare speranza a persone che stanno subendo molestie terribili in questo momento, ha detto.

Questo “dovrebbe darci tutto l’incoraggiamento a reagire contro il bullismo ovunque lo vediamo”, ha detto il giovane Principe, 33 anni, osservando che le persone gay soffrono sproporzionatamente di problemi di salute mentale.

William, ha spiegato che il subire tante angherie aveva portato i gay a tentativi di suicidio, disturbi alimentari, bassa autostima, depressione e tossicodipendenza.

In un messaggio rivolto ai giovani molestati per la loro sessualità, il duca di Cambridge ha detto: “Dovete essere fieri della persona che siete e non avete niente di cui vergognarvi”.

L’intervista è stata pubblicata pochi giorni dopo il massacro avvenuto in una discoteca gay a Orlando,  anche se la decisione di pubblicare su ‘Attitude’ una foto William in copertina era stata presa prima dell’attacco.

Il Principe britannico e sua moglie Kate sono andati nell’ambasciata americana a Londra per firmare il libro di condoglianze per le vittime del massacro di Orlando.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login