Il fumo potrebbe provocare 8 milioni di morti in più all’anno entro il 2020

Filed under Lifestyle, Salute

Circa 5,4 milioni di persone muoiono ogni anno in tutto il mondo per gli effetti del fumo. Il dato è emerso  in occasione della “Giornata mondiale” senza tabacco, celebrata in tutto il mondo il 31 di maggio.

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha sottolineato l’importanza di questa giornata per ricordare i rischi del fumo per la salute, sia che si è fumatori o che si è esposti al fumo dpassivo.

Per l’Oms sono anche necessarie politiche efficaci che contribuiscano a ridurre il consumo di tabacco.

Per la Giornata mondiale senza tabacco 2016 (World no-tobacco day 2016), il tema scelto è stato quello del confezionamento anonimo delle sigarette, vertente cioè su una serie di misure da attuare per “limitare o proibire l’uso di loghi, colori, immagini, marchi o informazioni promozionali al di là del nome del brand e del prodotto, da mostrare con caratteri standardizzati”.

L’imballaggio neutro è una delle tante iniziative da prendere: se adesso muoiono 5,4 milioni di fumatori all’anno, se non si interverrà con misure di controllo adeguate, questa cifra aumenterà e raggiungerà oltre gli 8 milioni di morti in più all’anno per fumo, entro il 2020.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login