UA-72767483-1

Il Wi-Fi non provoca il cancro, parola di esperto oncologo americano

Filed under Lifestyle, Salute, Tecnologia

Ha destato molta preoccupazione, ultimamente, uno studio fatto sui ratti, secondo cui c’è una correlazione tra le onde dei telefonini e l’insorgenza dei tumori. Ma un oncologo americano ha rassicurato.

Il dottor Gary Larson sostiene che l’esposizione prolungata ai campi elettromagnetici del wi-fi non ha effetti negativi sulla salute umana.

La radiazione elettromagnetica del wireless funziona come quella dei telefoni cellulari e dei televisori, quindi ha lo stesso effetto sulla salute umana e non causa il cancro, dice l’oncologo e direttore medico di ProCure in Oklahoma, il quale ha spiegato che le onde del wifi non sono diverse da quelle trasmesse dalla televisione e hanno una frequenza alta come quella della luce.

“Non esiste alcuna prova credibile che le radiazioni non-ionizzanti abbiano effetti negativi sulla salute. Non esiste un meccanismo radiobiologico che spieghi questa associazione e non vi sono assolutamente prove scientificamente valide” sulla nocività di queste radiazioni, dice l’oncologo.

Larson ha 30 anni di pratica medica con malati di cancro ed ha familiarità con tutti gli agenti cancerogeni conosciuti dall’uomo.

“Posso dire con assoluta certezza che le onde radio non possono danneggiare nessuno, a meno che uno non sia bombardato da un fascio di radiazioni come quelle di un microonde”, ha detto l’esperto.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login