UA-72767483-1

A rischio di Alzheimer gli uomini che perdono il cromosoma Y

Filed under Lifestyle, Salute

Gli uomini che hanno alcune cellule del sangue che non contengono più il cromosoma Y (del sesso maschile) sono più inclini al morbo di Alzheimer e hanno un aumentato rischio di mortalità per altre cause, tra cui il cancro, secondo un nuovo studio, pubblicato sull’American Journal of Human Genetics.

Lo studio, presentato alla Conferenza annuale della società europea di genetica umana, a Barcellona (Spagna) è stato fatto su più di 3.200 uomini di 73 anni in media, con un’età che andava dai  37 ai 96 anni.

Circa il 17% di questi uomini ha aveva più alcuna traccia del cromosoma Y in alcune cellule del sangue. I ricercatori hanno trovato che la maggior parte di loro era già affetta dal morbo di Alzheimer.

Secondo diversi studi, la perdita del cromosoma Y colpisce fino al 20% degli uomini che hanno oltre 80 anni. È la mutazione genetica più frequente negli uomini in fase di invecchiamento.

Gli autori dello studio dicono anche che è possibile che la perdita di questo cromosoma sia legata a una prossima mortalità del maschio.

Ma i meccanismi biologici che coinvolgono la scomparsa del cromosoma Y e l’insorgere dell’Alzheimer e del cancro non sono ancora completamente chiari.

Lo studio condotto dai ricercatori dell’Università di Uppsala (Svezia)  ha coinvolto anche ricercatori di  Francia, Regno Unito, Canada, Stati Uniti d’America, che avevano già stabilito in uno studio precedente che fumare aumenta fino al 400% il rischio di perdere il cromosoma Y.

Secondo loro, controllare per questo cromosoma potrebbe in futuro identificare gli uomini con un rischio aumentato di sviluppare determinati tipi di cancro e il morbo di Alzheimer.

You must be logged in to post a comment Login