Più infarti e ictus con gli integratori di calcio e vitamina D

Filed under Lifestyle, Salute

L’assunzione di integratori di calcio e vitamina D se da una parte può prevenire le fratture dell’osso nelle donne anziane, non danno i benefici netti in grado di compensare l’aumento del rischio di infarto e di ictus conseguente.

Lo ha rilevato uno studio della Norwegian University of Science and Technology fatto su 100.000 donne 65enni che avevano preso 1.000 mg di calcio ogni giorno.

Se 5.890 fratture dell’anca e 3.820 altre fratture sono state impedite, i supplementi potrebbero aver causato 5.917 infarti e 4.373 ictus.

Secondo lo studio, pubblicato su ‘Osteoporosis International’, per le donne di più di 60 anni assumere integratori di calcio e vitamina D per il rischio di fratture, ha più i rischi che benefici.

Anche precedenti studi avevano dimostrato che prendere del calcio supplementare può aumentare il rischio di infarto e ictus.

Lo studio norvegese dice che più di 10.000 attacchi cardiaci e ictus potrebbero essere stati causati dai supplementi di calcio e vitamina D nel gruppo di 100.000 donne 65enni, seguito per la ricerca.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login