Hacker: a rischio anche le banche centrali

Filed under Tecnologia

Dopo il furto di 81 milioni di dollari nei conti della Banca centrale del Bangladesh, la rete interbancaria Swift ha avvertito le sue 11.000 banche clienti, che gli hacker probabilmente hanno fatto altre vittime.

Gli hacker ora sono in grado di manipolare l’interfaccia Swift, una rete di messaggistica internazionale attraverso cui le istituzioni finanziarie trasmettono le istruzioni di pagamento interbancario.

La Banca centrale del Bangladesh è stata derubata nel mese di febbraio.
I criminali informatici erano riusciti a fare transazioni per un importo vicino a 1 miliardo di dollari, senza destare alcun sospetto, penetrando nel sistema informatico.

Il denaro detenuto dalla banca del Bangladesh era in transito verso la Fed, a New York, le Filippine e  lo Sri Lanka.

Gli americani si sono accorti dell’anomalia e sono intervenuti, ma troppo tardi. I ladri avevano rubato 81 milioni di dollari.

Questo fatto non è un caso isolato. Secondo la società di sicurezza informatica FireEye, che ha avuto un mandato della banca del Bangladesh per indagare sull’attacco, gli hacker probabilmente hanno fatto altre vittime.
Se le banche commerciali erano già state oggetto di intrusione, le istituzioni pubbliche come le banche centrali, erano state risparmiate, finora. Adesso anche queste non sono più inattaccabili.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login