UA-72767483-1

Il Ritalin non rende i bambini tossicodipendenti da adulti

Filed under Lifestyle

ritalinI bambini affetti da deficit di attenzione e iperattivi trattati con il Ritalin o l’Adderall non hanno alcun aumento del rischio di essere tossicodipendenti da adolescenti e da adulti, secondo uno studio pubblicato negli Stati Uniti. 

Precedenti studi, fatti nell’Università della California a Los Angeles, avevano trovato che i bambini con questo disturbo avevano una maggiore propensione a usare droghe, alcool o a fumare durante la crescita. 

Analizzando i risultati di 15 studi a lungo termine, una ricerca, che ha coinvolto più di 2.500 bambini affetti da deficit di attenzione, seguiti fino all’adolescenza e all’età adulta, ha trovato che coloro i quali avevano assunto farmaci per il deficit di attenzione non avevano mostrato maggiore probabilità o meno probabilità di diventare alcolisti o tossicodipendenti.

I bambini studiati, provenienti da diverse parti degli Stati Uniti, ma anche da Canada e Germania, avevano una media di otto anni, quando la ricerca era iniziata e 20 anni nel più recente studio.

Il disturbo da deficit di attenzione colpisce dal 5 al 10% dei bambini nei paesi industrializzati. Questa malattia è tre volte più comune nei maschi che non nelle femmine. 

I bambini affetti da questa patologia si distraggono e si annoiano facilmente o sono incapaci di portare a termine un compito semplice.

You must be logged in to post a comment Login