Un “ragno gigante” su Plutone

Filed under In evidenza, Scienza

I geologi della missione New Horizons, tramite la sonda della NASA, il 14 luglio 2015, hanno scoperto una formazione insolita su Plutone che assomiglia ad un “ragno gigante”.

Lo ha reso noto l’Agenzia spaziale americana, giovedì, spiegando che si tratta di un ritrovamento costituito da almeno sei fratture che convergono in un punto vicino al centro.

La più lunga è allineata da nord a sud. Informalmente chiamata Sleipnir Fossa, misura circa 580 chilometri. Le fratture allineate da est a ovest, invece, sono più corte e misurano meno di 100 km.

Gli scienziati della missione portata avanti dalla sonda New Horizons dicono che le fratture di Plutone sono causate dalla presenza di una crosta di ghiaccio e acqua nel corpo celeste.

Il ragno di Plutone assomiglia alle fratture chiamate “novae”, osservate su Venere dalla sonda Magellano.

New Horizons è una missione spaziale senza equipaggio dell’Agenzia spaziale americana (NASA) che ha la finalità di esplorare Plutone, i suoi satelliti e forse anche la fascia di Kuiper.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login