E’ in arrivo MicroVast, la capsula che pulisce le arterie

Filed under Lifestyle, Salute

Se l’aterosclerosi è una malattia sempre più preoccupante visto l’invecchiare della popolazione e lo stile di vita occidentale tanto diffuso, una buona notizia è giunta da Pisa.

I ricercatori di Biorobotica della Scuola Sant’Anna hanno ideato una capsula a ultrasuoni, chiamata MicroVast, in grado di pulire le arterie e combattere le placche aterosclerotiche, operando anche in ambito diagnostico per rilevare le formazioni ,dette ateromi, che possono provocare infarti e ictus.

La capsula di pochi millimetri viene guidata nel flusso sanguigno da un biorobot, con manovre per dirigerla eseguite al computer tramite un software con due tipi di manipolatori.

MicroVast viene così diretta nelle arterie, utilizzando la forza magnetica, e può attaccare con gli ultrasuoni le placche, diastruggendole attraverso microbolle e particelle che recuperano magneticamente i frammenti dei trombi e i residui della placca, non sciolti dagli ultrasuoni. La capsula rilascia anche sostanze antiinfiammatorie nelle arterie tramite nanostrutture.

Il termine MicroVAST, utilizzato per dare un nome allo strumento, è indicativo dell’espressione “Microsystems for VAscular diagnosticS and Intervention”.

I risultati di screening condotti col dispostitivo su oltre 3 milioni e mezzo di persone hanno ottenuto la pubblicazione sulla prestigiosa rivista Science Daily.

Lo strumento è stato messo a punto, grazie al finanziamento dalla Fondazione Pisa che ha stanziato 1,5 milioni di euro,

La Fondazione Pisa, lo scorso 2 aprile, in un Open Day, ha presentato i risultati di 5 grandi progetti scientifici pluriennali che interessano gli ambiti delle neuroscienze, della biorobotica, della medicina, della chimica dei nuovi materiali, del recupero ambientale.

La Fondazione ha sostenuto economicamente i predetti progetti attraverso un contributo complessivo di circa 8 milioni di euro.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login