L’Associated Press avrebbe collaborato con Hitler

Filed under Cultura e Società

L’Associated Press (AP), la più importante agenzia di notizie degli Stati Uniti, avrebbe mantenuto una collaborazione formale con il regime nazista, negli anni Trenta, fornendo ai giornalisti materiale prodotto e diffuso dal Ministero della Propaganda del terzo Reich, secondo la storica tedesca Harriet Scharnberg, citata dal giornale britannico ‘The Guardian’.

Scharnberg, in un articolo pubblicato sulla rivista ‘Studies in Contemporary History’, dice di aver scoperto documenti che indicano come l’AP fosse l’unica agenzia occidentale con uffici in Germania, grazie a un accordo di cooperazione con il regime di Hitler.

L’Agenzia si impegnava a non pubblicare materiale che potesse indebolire il Reich all’estero o in patria.

L’AP chiedeva che fossero assunti i giornalisti che lavoravano anche per la divisione della propaganda del Partito Nazista.

Uno dei quattro fotografi impiegati da AP, Franz Roth, era un membro dell’unità delle SS, i cui fotografi erano stati selezionati personalmente dalla propaganda di Hitler.

L’AP ha respinto l’idea che ci sia stata una collaborazione volontaria con il regime nazista.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login