UA-72767483-1

Trovata una nuova forma di tetraquark

Filed under Scienza

Un team di ricercatori americani ha rilevato una nuova forma della particella elementare chiamata tetraquark.

La scoperta è interessante perché può influenzare la comprensione del quark, il caldo e denso materiale che esisteva nei momenti successivi al Big Bang e che può ancora esistere nella materia superdensa interna delle stelle di neutroni.

“Questa nuova particella è unica”, dicono gli scienziati, poiché è composta da quattro quark, due quark e due antiquark.

“E’ un grande cambiamento nella nostra visione delle particelle elementari”, ha spiegato, il fisico dell’Indiana University, Daria Zieminska.

Zieminska è un membro dei responsabili del DZero Collaboration nel Department of Energy’s Fermi National Laboratory (Usa).

I quark sono i mattoni che formano le particelle subatomiche, le più familiari delle quali sono i protoni e i neutroni, ciascuna composta da tre quark.

Ci sono sei tipi di quark: up, down, strange, charm, bottom e top. Ognuno di questi ha anche una controparte di antimateria.

Un tetraquark è un gruppo di quattro quark ed il primo che ha quattro diversi tipi di quark: up, down, strange e down.

La Zieminska ha detto la scoperta del nuovo tetraquark è stata una sorpresa.
La scienziata con i suoi colleghi, ora, ha in programma di approfondire la comprensione del tetraquark misurando le varie proprietà della particella.

La scoperta del tetraquark arriva anche sulla scia della prima osservazione di un pentaquark – una particella a cinque quark – annunciata lo scorso anno, dopo un esperimento, dal CERN di Ginevra.

You must be logged in to post a comment Login