UA-72767483-1

Zika: virus trasmesso per via sessuale in Texas

Filed under Lifestyle, Salute

sesso-drogaDagli Stati Uniti è giunta la segnalazione di un caso di trasmissione del virus Zika per via sessuale. In Texas, martedì, i funzionari della sanità locale hanno detto che probabilmente c’è stata una infezione contratta attraverso il sesso e non tramite un morso di zanzara.

La diffusione del virus che non avviene attraverso la puntura delle zanzare del genere Aedes, ma per contatto sessuale è uno sviluppo potenzialmente allarmante della situazione, già definita esplosiva dall’Organizzazione mondiale della Sanità (OMS).

I sanitari del Dallas County Health and Human Services Department, tuttavia, stanno ancora valutando il fatto, che pare si riferisca a una persona che era stata in Venezuela.

In precedenza, i funzionari della sanità internazionale avevano già segnalato un caso di possibile trasmissione sessuale da persona a persona. La letteratura medica riporta anche un caso in cui il virus è stato rilevato nel liquido seminale.

Il virus, collegato a gravi patologie dei feti in migliaia di bambini in Brasile, si sta diffondendo rapidamente nelle Americhe e potrebbe colpire anche Africa e Asia.

Segnalato in più di 30 paesi e collegato alla microcefalia, in cui i neonati hanno anormalmente piccole teste e cervelli impropriamente sviluppati, Zika, ha detto l’OMS, martedì, potrebbe infettare anche 4 milioni di persone nelle Americhe.

Il virus venne identificato per la prima volta in Uganda nel 1947 nelle scimmie. E’ poi stato trovato in Africa, in Asia e nelle Americhe. Recentemente ha causato grandi epidemie, in particolare in Micronesia, nel 2007, nella Polinesia francese, nell’ottobre 2013, in Nuova Caledonia, nel gennaio del 2014, e in Brasile, nel 2015, paese in cui c’è stata una grande diffusione del virus.

Sono le zanzare del genere Aedes, vettori anche del dengue e del chikungunya, principalmente, a trasmettere il virus, che non è pericoloso se non si tratta di una donna incinta.

Zika può provocare una leggera febbre, eruzioni cutanee e congiuntivite. I sintomi sono generalmente lievi e scompaiono normalmente entro 2-7 giorni.

You must be logged in to post a comment Login