UA-72767483-1

Zika: è emergenza di salute pubblica globale

Filed under Lifestyle, Salute

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha detto lunedì a Ginevra, città in cui ha avuto luogo una riunione straordinaria, che il virus Zika, è “una emergenza sanitaria pubblica mondiale”.

“Dobbiamo agire,” ha detto Margaret Chan, direttore dell’OMS, in una conferenza stampa alla fine della riunione straordinaria del Comitato di emergenza.

Si sospetta il collegamento tra questo virus, trasmesso da una zanzara, e l’aumento eccezionale in Sudamerica dei casi di microcefalia, nei bambini, che nascono, in caso di infezione della madre in gravidanza, con malformazione congenite, come una testa e un cervello anormalmente piccoli.

Anche se non è stato scientificamente provato si spospetta che questo virus causi questi difetti di nascita.

“L’estensione geografica delle specie di zanzare che possono trasmettere il virus, la mancanza di vaccino e di prove certe, come pure la mancanza di immunità della popolazione nei paesi recentemente colpiti” sono ulteriori cause di preoccupazione, ha detto la Chan.

In questo contesto, l’OMS e i governi di vari paesi hanno detto che la prevenzione più efficace per combattere il virus si ottiene eliminando l’acqua stagnante dove le zanzare proliferano e utilizzando repellenti e reti quando si dorme o si sta in un ambiente per proteggersi.

Ecuador, Colombia, Brasile e El Salvador hanno consigliato alle donne di posticipare la gravidanza a causa della diffusione del virus nella zona.

Secondo l’OMS, 24 paesi in America del Centro e del Sud sono stati colpiti dal virus di Zika dal 2015.

L’Organizzazione aveva detto la scorsa settimana che il virus si sta diffondendo “in modo esplosivo” nella regione delle Americhe, con 3 a 4 milioni di casi previsti nel 2016.

Il virus Zika si trasmette all’uomo dal morso di una zanzara infetta. Sono stati identificati rari casi di trasmissione attraverso altre vie, compreso un caso di trasmissione sessuale.

Zika venne identificato per la prima volta in Uganda nel 1947 nelle scimmie. E’ poi stato trovato in Africa, in Asia e nelle Americhe. Recentemente ha causato grandi epidemie, in particolare in Micronesia, nel 2007, nella Polinesia francese, nell’ottobre 2013, in Nuova Caledonia, nel gennaio del 2014, e in Brasile, nel 2015, paese in cui c’è stata una grande diffusione del virus.

Sono le zanzare del genere Aedes, vettori anche del dengue e del chikungunya, a trasmettere il virus, che non è pericoloso se non si tratta di una donna incinta.

Zika può provocare una leggera febbre, eruzioni cutanee e congiuntivite. I sintomi sono generalmente lievi e scompaiono normalmente entro 2-7 giorni.

You must be logged in to post a comment Login