Tripla esplosione vicino a un santuario a Damasco, 70 morti

Filed under Esteri, Notizie

Almeno 70 persone sono state uccise in una tripla esplosione avvenuta domenica nei pressi di un santuario sciita alla periferia di Damasco.

L’attacco è stato rivendicato dal gruppo dello Stato islamico (Isis), secondo l’Osservatorio siriano dei diritti dell’uomo (OSDH).

In tarda mattinata, un’autobomba è esplosa all’esterno di una fermata dell’autobus vicino al santuario Sayeda Zeinab, un centro sciita che ospita il mausoleo di uno dei nipoti del Profeta Maometto.

Due attentatori suicidi hanno poi innescato delle cinture esplosive quando della gente si era avvicinata.

Questo triplice esplosione ha causato ingenti danni, scavando un cratere nel pavimento e rovinando la facciata di un palazzo, secondo un fotografo AFP.

L’attacco è avvenuto mentre sotto l’egida delle Nazioni Unite si sta cercando di trovare una soluzione al conflitto siriano, a Ginevra.

Ai negoziati di Ginevra partecipano sia gli oppositori politici che i sostenitori del presidente Bashar al-Assad.

Le Nazioni Unite puntano a sei mesi di negoziati, per cercare prima un cessate il fuoco e poi lavorare a una soluzione politica della guerra civile che ha ucciso oltre 250.000 persone.

Related posts:

Rihanna fa arrestare il proprietario di un club di sesso a Phuket
Brasile: topless per protesta a Rio, sulla spiaggia di Ipanema
Ebola: giunto negli Usa uno dei due medici infettati
Papa Francesco ha chiesto perdono per i recenti scandali
Cinque migranti, tra cui un bambino, annegati nel mare Egeo
A scuola senza compiti, materie e voti: si può?

You must be logged in to post a comment Login