UA-72767483-1

Il fumo passivo provoca l’obesità nei bambini

Filed under In evidenza, Lifestyle, Salute

L’esposizione al fumo passivo può rendere i bambini obesi e amplificare il rischio di malattie cardiovascolari e di diabete, secondo un nuovo studio fatto su 220 ragazzi e ragazze in sovrappeso o obesi di età compresa tra i 7 e gli 11 anni.

Lo studio ha trovato che l’esposizione al fumo è associato con quasi tutte le forme di adiposità nei bambini.

Sorprendentemente, lo studio ha trovato che l’esposizione al fumo passivo non aggrava i problemi respiratori, quali il russare e le brevi apnee notturne, così come non provoca, almeno in questa età, il prediabete, l’insulino-resistenza o il grasso attorno agli organi interni dell’addome.

Il grasso intorno agli organi interni è considerato un fattore particolarmente rischioso per l’insorgenza di malattie vascolari, diabete, malattie di cuore e ictus.

I risultati suggeriscono che in giovane età, il fumo passivo può avere più effetto sulla quantità di grasso corporeo, piuttosto che sulle disfunzioni metaboliche come il diabete, che il grasso può eventualmente provocare, ha detto l’autrice dello studio, Catherine Davis, psicologa dell’Università di Augusta, negli Stati Uniti.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login