UA-72767483-1

Corruzione percepita: Italia tra i paesi Ue più corrotti

Filed under Cultura e Società

L’Italia è sempre un paese di corrotti e corruttori, secondo il rapporto annuale di Corruption Perceptions Index 2015, stilato da Transparency International, l’organizzazione non governativa che ogni anno fa la classifica mondiale sulla corruzione pubblica percepita.

L’Italia, in questo rapporto, con 44 punti, si trova al 61esimo posto, penultima nella lista dei 28 membri dell’Unione Europea, prima solo della Bulgaria.

La classificazione dei paesi sulla percezione pubblica della corruzione, avviene ogni anno in base a un insieme di dati provenienti da un certo numero di fonti diverse, che danno indicazioni sulla percezione che hanno le comunità imprenditoriali e di esperti nazionali, sul livello di corruzione esistente.

L’indice del 2015 è stato calcolato utilizzando 12 fonti diverse di 11 istituti che hanno registrato gli indici di percezione della corruzione, nell’anno.

I dati sono poi, al solito, stati sistemati su una scala che va da 0 a 100.

Questa classifica ha elencato 168 paesi, dai più corrotti al più virtuoso su una scala 0-100.

La Danimarca, nel 2015, è risultata in cima alle nazioni più virtuose, con 91 punti, seguita dalla Finlandia con 90 punti.

I paesi più corrotti del mondo sono risultati la Corea del Nord e la Somalia.

You must be logged in to post a comment Login