UA-72767483-1

Il sesso orale moltiplica il rischio di cancro

Filed under Lifestyle, Salute

Le persone con papillomavirus umano nella cavità orale hanno un drastico aumento del rischio di cancro, secondo alcuni ricercatori degli Stati Uniti, che hanno fatto uno studio con centinaia di volontari infettati con il ceppo del virus oncogeno 16 (HPV16).

Dallo studio è emerso che questi volontari avevano 22 volte più probabilità di sviluppare nel corso dei successivi quattro anni, il carcinoma a cellule squamose orofaringeo.

Lo stesso ceppo è responsabile di molti casi di cancro del collo dell’utero.

Anche se il carcinoma orofaringeo a cellule squamose è raro, esso sta crescendo in tutto il mondo, negli ultimi decenni, a causa del sesso orale non protetto.

Lo studio ha inoltre dimostrato che gli altri quattro ceppi di HPV (C11, C12, b1-HPV5 e beta2-HPV38) aumentano il rischio di tumori, come quelli della testa e del collo, anche se in misura minore dell’HPV16.

I ricercatori hanno condotto il loro studio su 96 650 volontari, dopo quattro anni di monitoraggio, ha registrato tra i volontari di 132 casi di cancro della testa e del collo.

L’HPV ha centinaia di ceppi, di cui circa 15 sono considerati oncogeni. Il più comune di questi è HPV16, che vive anche sulla bocca, oltre che nella cervice uterina.

Il nuovo studio è stato condotto dagli scienziati del College of Medicine ‘Albert Einstein, a New York ed è stato pubblicato su ‘JAMA Oncology’ .

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login