L’aria viziata degli uffici peggiora le funzioni cognitive

Filed under Lifestyle, Salute

L’aria viziata degli uffici fa male e diminuisce le prestazioni cognitive. In uno studio recentemente pubblicato su Environmental Health Perspectives, i ricercatori all’Università di Harvard e Syracuse hanno controllato degli uffici per una settimana.

I ricercatori hanno esposto i lavoratori a condizioni diverse e hanno osservato le loro prestazioni.

Hanno trovato che i livelli di anidride carbonica negli uffici, anche se non raggiungevano livelli mortali, erano non solo un pericolo per la salute, ma influivano anche negativamente sulle funzioni cognitive.

Lo studio si è concentrato esclusivamente sulla qualità dell’aria, simulando le condizioni della qualità ambientale interna dei luoghi di lavoro.

E’ emerso che le condizioni dell’ambiente in caso di “bioedilizia” erano migliori di quelle degli ambienti “convenzionali”.

C’erano anche condizioni classificate come più verdi, che avevano un alto tasso di ventilazione di aria esterna, e un altro luogo dove i livelli di CO2 erano stati alzati artificialmente.

I partecipanti allo studio sono stati anche valutati a livello cognitivo per vedere come le condizioni dell’aria influenzassero il loro lavoro.

E’ emerso che le prestazioni cognitive erano del 61 per cento più alte, in caso di bioedilizia, e del 101 per cento superiori negli ambienti più verdi, rispetto agli ambienti convenzionali.

I ricercatori dicono che le imprese, almeno, dovrebbero assicurare che gli ambienti degli uffici abbiano una ventilazione adeguata, affinché i lavoratori vi stiano in modo confortevole e produttivo.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login