UA-72767483-1

Il Pongo della Das conteneva amianto

Filed under Lifestyle, Salute

Una creta utilizzata per modellare, molto usata 40 anni fa, da bambini, insegnanti e artigiani conteneva dell’amianto.

Lo ha rivelato uno studio italiano, fatto dall’Istituto per lo studio e la prevenzione oncologica (Ispo), dalla Asl 10 e dall’università di Firenze.

Il lavoro pubblicato dalla rivista scientifica “Scandinavian Journal of Work Environment and Health” dice che bambini, insegnanti e lavoratori che hanno utilizzato l’argilla nota come “Das” prodotta dalla Adica Pongo, un’azienda produttrice di giocattoli educativi, chiusa nel 1993, possono essere stati esposti all’amianto.

Il Das contenente amianto era stato prodotto tra il 1963 e il 1975. Documenti esistenti nell’Archivio di Stato di Torino hanno confermato l’acquisto annuale da parte della Adica Pongo di centinaia di tonnellate di amianto grezzo dall’Amiantifera di Balangero, la miniera di amianto italiano.

Il Das veniva esportato in Olanda, Inghilterra, Norvegia e Germania e circa 55 milioni di confezioni contenenti forti percentuali di amianto, sono state vendute in Italia e all’estero.

La ditta produttrice, che aveva sede a Signa (Firenze), nel 1976, tuttavia, aveva deciso di sostituire l’amianto con la cellulosa, prodotto meno pericoloso.

Resta il fatto che molti bambini e lavoratori di 40 anni fa, per più di 10 anni, possono essere stati esposti all’amianto, a loro insaputa.

You must be logged in to post a comment Login