Non tutti i funghi che vivono nel corpo sono nocivi

Filed under Lifestyle

tinea-corporis“Le nostre cellule umane vivono insieme a batteri e funghi; l’essere umano è come un ecosistema”. Questi i risultati di uno studio apparso sulla rivista Nature di questa settimana.

Sembrerà strano, ma molti dei funghi sulla nostra pelle hanno uno scopo molto utile. I funghi sani prevengono che i funghi patogeni aderiscano alla nostra pelle.

Uccidere i funghi che vivono sul nostro corpo non è sempre la cosa migliore, dato che i funghi hanno l’importante compito di prevenire che i microbi patogeni ci attacchino.

Ora, alcuni ricercatori statunitensi hanno operato una sorta di mappatura dei funghi. Questa mappatura dei funghi del corpo aiuterà gli scienziati a capire come mantenere le comunità fungine, che sono per lo più amichevoli, in modo che non diventino nocive, ad esempio, trasformandosi, per motivi sconosciuti, in un’infezione.

Per lo studio, Julie Segre, ricercatore del National Human Genome Research Institute, che fa parte del National Institutes of Health di Bethesda, nel Maryland, Usa, ha reclutato dieci persone sane della zona di Washington, a cui ha effettuato un tampone su varie parti del corpo: schiena, palme delle mani, piega del gomito, condotto uditivo, spazio tra le sopracciglia, piega tra la coscia e l’inguine, parte superiore dello sterno, narici, retro della testa, dell’avambraccio e dell’orecchio, tallone, unghie,pelle tra le dita dei piedi…

I campioni sono stati poi messi direttamente in un sequenziatore di DNA avanzato, per scoprire le specie dei funghi e in quale zona del corpo vivevano.

Hanno scoperto che alcune specie del genere Malassezia dominano nel corpo, ma che i piedi hanno tra 80 e 100 specie di funghi, col tallone, più popolato rispetto alle unghie dei piedi (i piedi sono più freddi rispetto al resto del corpo e quindi risultano più attraenti per i funghi amanti del freddo).

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login